5 consigli per raggiungere l’orgasmo vaginale con la penetrazione

Chi di voi è sicura di raggiungere l’orgasmo vaginale invece di quello clitorideo alzi la mano. Mmm pochine. Secondo un recente studio del Kinsey Institute, il 30% delle donne non raggiunge l’orgasmo durante il rapporto e il 70% delle altre conosce solo quello di tipo clitorideo. Forse perché, come afferma Ian Kerner nel suo libro She comes first: the thinking man’s guide to pleasuring a woman, se si intende l’orgasmo vaginale come quello che si raggiunge solo via penetrazione vaginale, allora è davvero raro. A detta degli esperti, l’orgasmo vaginale o g-spot consiste nella stimolazione del clitoride – il cui punto G non è altro che una “estensione”, una “componente interna”- ma da dentro. Bisogna infatti immaginare il clitoride come un organo invisibile per il 90% di cui noi vediamo solo il “glande”, che è quello che stimoliamo durante la masturbazione o i preliminari. Il punto G risulterebbe quindi un’area di tessuto, più o meno estesa a seconda dell’anatomia femminile, che fa parte del clitoride “interno”. Venire solo con la penetrazione senza al contempo premere o “dondolare” sul clitoride è quindi impossibile? Assolutamente no. Ecco come raggiungere l’orgasmo vaginale in 5 mosse.

  1. Rafforza i muscoli pelvici con gli esercizi di Kegel

    Secondo la Dr.ssa Emily Morse dell’Institute for the Advanced Study of Human Sexuality, tonificare i muscoli vaginali aiuta a definire e ad isolare l’area del punto G e quindi a stimolarla meglio. Gli esercizi di Kegel contribuiscono infatti ad intensificare l’orgasmo, prolungando e aumentando le contrazioni muscolari (le famose “onde”) nel momento del climax.

  2. Usa i sex toys per il punto G e la stimolazione vaginale

    I sex toys per il punto G, che possono essere dildo o vibratori G Spot, sono ricurvi verso l’alto e con la punta rotonda ma piatta. A volte, come nel caso di Ina e Mona Wave di Lelo, hanno persino un braccio che ondeggia e riproduce il movimento “vieni qui” dell’indice, solleticando il punto G nel modo giusto. Le vibrazioni fanno il resto.
    orgasmo-vaginale-4

  3. Prova la posizione della pecorina

    Sempre secondo la Morse, il doggy style o la pecorina garantiscono una maggiore pressione sul punto G da dietro. La schiena di lei, a quattro zampe, dev’essere rigorosamente verso il basso a formare una conca e i glutei devono essere in fuori per dare modo al pene di penetrare fino in fondo e ai fianchi di sollevarsi verso l’alto mentre lui spinge. Insomma, se avete mai fatto yoga, è l’asana del gatto, né più né meno.

  4. Fai l’amore più a lungo

    Secondo il Journal of Sexual Medicine più il rapporto dura, più ci sono possibilità di raggiungere il Big O anche da altre prospettive. Per fare questo è indispensabile cambiare spesso posizione, dal missionario al cucchiaio al ragno alla pecorina all’amazzone (non per forza in quest’ordine): provale tutte e conoscerai meglio te stessa. Perché, parola di Kim Anami, ideatrice del kung fu vaginale, l’orgasmo vaginale è per tutte.

  5. Aumenta la sensibilità della tua vagina

    Anche se l’orgasmo vaginale è per tutte, non tutte hanno la vagina “sensibile”. Per ragioni psicologiche, certo, dovute ad una chiusura post-traumatica o culturale per cui non si riesce a vivere la propria sessualità appieno, ma anche perché magari soffrono estemporaneamente di secchezza vaginale o di scarsa lubrificazione intima (indotta a volte dalla pillola anticoncezionale). Per rendere l’ambiente più “accogliente” esistono tuttavia dei prodotti ad hoc, come i lubrificanti vaginali e gli eccitanti per lei, che sono realmente in grado di spianare la strada verso il punto G.

Ora non resta che provare più volte, in modo naturale e non calcolato. Lasciatevi andare, cambiate posizione, tenetevi in forma e l’orgasmo (non solo quello vaginale e clitorideo) verrà da sé, anzi, insieme a tutti gli altri dieci che il nostro corpo è capace di raggiungere!

2018-07-23 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/02/orgasmo-vaginale-1.png