Rocco e i suoi sex toys: 5 curiosità su Rocco Siffredi

Pensate di sapere tutto, ma proprio tutto su Rocco Siffredi? Credevate che dopo averlo visto come mamma l’ha fatto in uno (o più) dei suoi 1800 film non ci fosse altro da scoprire? Dovrete ricredervi. Rocco Siffredi non è solo il più famoso attore hard italiano, celebre in tutto il mondo grazie ai suoi 23 cm. È produttore, regista, talent scout, “modello” e testimonial per sex toys e molto altro. Ecco 5 curiosità su Rocco e i suoi… sex toys!

  1. ROCCO E I SEX TOYS: I SEX TOYS NEI SUOI FILM

    Geisha balls, wand massager, dildo… nei film di Rocco Siffredi i sex toys sono importanti coprotagonisti. Nonostante il suo imponente compagno d’avventure, Rocco sa bene che i sex toys rivestono un ruolo fondamentale nel sesso, sia come “riscaldamento” durante i preliminari sia come gioco erotico durante il rapporto sessuale vero e proprio. Ma non solo: Rocco Siffredi è famoso per la sua predilezione per la dominazione e il “rough sex” e per l’amore per il bondage: collari, manette, ball gag e frustini fanno parte del suo armamentario.

  2. ROCCO MODELLO: I SEX TOYS ROCCO SIFFREDI

    Dal mitico e mastodontico John Holmes in avanti, non c’è pornoattore che possa esimersi dal fare da modello per un dildo realistico a immagine e somiglianza del proprio attrezzo del mestiere. E Rocco Siffredi ha fatto di più: oltre ad aver “posato” per il calco del suo pene e per la realizzazione di dildo realistici con le sue fattezze, ha atto da consulente per la realizzazione di una linea si sex toys Rocco Siffredi. Dagli anelli fallici ai plug anali, Rocco ha dato la sua benedizione a un’intera linea di sex toys che porta il suo nome. E qualche mese fa ha messo la faccia (e forse non solo quella) per la promozione di Satisfyer Men, il masturbatore uomo che sta per arrivare sul mercato.

    rocco siffredi

     

  3. L’ALTRO ROCCO: CASA SIFFREDI E DOCUMENTARI SU NETFLIX

    Dopo aver ricoperto per oltre vent’anni il ruolo del maschio alfa, dominante sul set e non solo, Rocco Siffredi ha deciso di rivelare al mondo se stesso, mettendosi a nudo come in realtà non ha mai fatto in nessuno dei suoi film. E così nel 2016 è protagonista di ben due reality show: Casa Siffredi, andato in onda su La5, e Siffredi Late Night, disponibile su Netflix. Spaccato della vita coniugale e familiare il primo, “talent show” volto a selezionare le future stelle del porno il secondo. Ma è il docufilm Rocco (sempre su Netflix) ha restituire il ritratto più complesso del re del porno. Imperdibile se volete scoprire come e quando Siffredi ha deciso di diventare un divo dell’hard (e soprattutto cosa ha combinato con un’anziana amica di famiglia dopo il funerale della madre).

  4. ROCCO SIFFREDI TALENT SCOUT: L’HARD ACADEMY

    Non è ancora chiaro se Rocco abbia deciso davvero di ritirarsi oppure no dalla recitazione, per dedicarsi alle altre attività parallele. Un suo precedente tentativo di trasformarsi in “bravo ragazzo”, nel 2004, si era rivelato un totale disastro, tanto che era stata la moglie, Rosza, a convincerlo a ritornare sulle scene. Quel che è certo è che Rocco è alla continua ricerca di talenti da far approdare al mondo del porno, e allo scopo ha fondato la Rocco Siffredi Academy, “la prima vera Università del Porno” (con tanto di maiuscole). Un campus della durata di una settimana per vivere il mondo del porno dall’interno e imparare dal maestro. Senti che il tuo destino è fare la pornostar? Puoi prenotare il tuo soggiorno!

  5. ROCCO SIFFREDI TESTIMONIAL: DALLE PATATINE A SATISFYER MEN

    Nel 2006 un Rocco Siffredi in pausa dal mondo dell’hard è il protagonista della pubblicità di Amica Chips, nel quale si aggira in vestaglia in una villa piena di ragazze in stile Hugh Hefner con lo slogan “la patata tira”. Il Moige impazzisce e l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria abbatte la scure della censura sullo spot per volgarità e immoralità. Dalla patata Rocco passa ad altro: nel 2017 è testimonial del masturbatore uomo Satisfyer Men, il sex toy uomo che regala una fellatio pret a porter. 23 milioni di euro di investimento pubblicitario online e offline, con spot e manifesti non ancora approdati in Italia. Ci sarà da aspettarsi una nuova censura nel 2018?

2018-07-23 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/01/rocco-siffredi-1.jpg