Arianna

Pausa.
Abbiamo interrotto la scopata a pochi passi dal tuo orgasmo. Stai sotto di me, ed io sopra di te. Ansimiamo. Ci guardiamo negli occhi. Rimani con le gambe divaricate, ancora eccitata. Lo so perché conosco quello sguardo. Mi fissi, ma in realtà sei persa nel vuoto. Sì, sei eccitata. Lo sento con le dita. Sei fradicia.

In un attimo di lucidità intrecci le braccia intorno al mio collo, facendo pressione verso il basso, costringendomi ad avvicinarmi alla tua bocca, socchiusa. Appoggio le mie labbra sulla tua bocca, la annuso, e le do tanti baci. Tu rimani ferma, subisci passiva il mio amore. Mi permetti di baciarti come se fosse la cosa più normale di questo mondo. Stop. Rimango appoggiato alle tue labbra, sento il tuo respiro. Ti amo. Poi infilo la lingua dentro la tua bocca, e tu mi lasci fare. Ti decidi e partecipi anche tu. Baci appassionati. Lunghi. Con la lingua. Senza lingua. Poi ancora con la lingua.

Il mio pisello, mezzo in erezione, fa su e giù sulla tua vulva, per via del contatto che c’è tra i nostri corpi, ma amore mio, siamo nudi, e se continuiamo così rischio di non venirti dentro. Ti svelo ciò che sto pensando.

arianna

Vienimi nel culo“, mi rispondi, senza pensare a ciò che dici. Anch’io, senza pensare, ti afferro le guance con la mano destra, e stringo un po’. Avvicino la mia bocca alla tua, ancora una volta. La guardo. Penso al fatto che fino a qualche istante fa me lo stavi succhiando. Ora sono molto eccitato. Faccio colare un po’ di saliva sul tuo labbro inferiore, e poi dentro la tua bocca. Non sei del tutto consapevole di ciò che sto facendo. Consecutivamente col pollice destro spalmo la saliva sul contorno delle tue labbra, come se ci stessi dipingendo sopra.

Dopo di che, sposto la mia mano sulla tua natica destra, spingendo verso l’interno, in segno di girarti a pancia in giù. Non capisci. Faccio pressione. Lentamente ti giri, finché finalmente sei a pancia in giù. Sei persa. Troppo eccitata per razionalizzare. Vederti in quella posizione mi manda fuori di testa. “Ora ti inculo Arianna“. Non rispondi. Te lo ripeto: “Ti inculo Arianna“. Nessuna risposta, ma continui a muovere il culo come se fossi in attesa di qualcosa. E’ la tua approvazione a ciò che ti ho detto poc’anzi, credo.

Anal training kit

Sei curiosa? Vuoi provare e poi smettere o andare avanti più che puoi? Con questo kit hai tre step - basic, medium e advanced - per accarezzare l'idea del sesso anale con dolcezza e gradualità. Chi va piano conquista l'ano!

Scopri di più!

Procedo. Lecco il mio indice destro e bagno il tuo buco. Così per tre volte. Il dito non fatica ad entrare. E’ la seconda volta in una giornata che sta accadendo la stessa cosa, e questo dettaglio mi fa perdere ogni freno inibitore. Mi appoggio sulla fessura e ci entro dentro piano…
Per dieci minuti sono rimasto dentro di te, muovendomi leggero in su e in giù…
E baciandoti il collo, ti sono venuto dentro.

Luca

2019-05-06 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2019/03/natalia-y-339470-unsplash-2-1.jpg