Cena romantica con la lavanda afrodisiaca

Una giovane ragazza con un gusto pronunciato per i piccoli piaceri della vita: immergere la mano in un sacco di legumi, spaccare la crosticina di una creme brulée con la punta del cucchiaino e far rimbalzare sassi sull’acqua del Canal Saint Martin”. Così comincia la descrizione di Amélie Poulain, uno dei personaggi del cinema più poetici degli ultimi quindici anni, e da allora la crème brulée non è più la stessa. Oggi ve lo proponiamo in abbinamento con una pianta sempreverde già utilizzata in epoca medievale per le sue proprietà afrodisiache, la lavanda.

creme-brulee-alla-lavanda

Ingredienti

350g di panna
1 cucchiaio di fiori di lavanda secchi oppure 2 cucchiai di fiori di lavanda freschi
2 tuorli d’uovo
30g di zucchero bianco
2 cucchiaini di zucchero bianco (per caramellare la superficie della crème brulée)

Preparazione

– Preriscaldate il forno a 300°. In una pentola dal fondo spesso, portate la panna e la lavanda ad una lieve ebollizione. Rimuovetela poi dal forno e lasciate la lavanda in infusione nella panna per circa 3 minuti.
– Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto leggero e cremoso. Togliete la lavanda dalla panna e versate quest’ultima nel composto di uova e zucchero, mescolandoli per bene.
– Versate il liquido in due stampini e metteteli in un tegame riempito con acqua calda fino a metà degli stampini. Tenete in forno la crema per circa 40-50 minuti, finché i bordi non sono dorati ma il centro ancora morbido. Ora togliete gli stampini dal forno e lasciateli a bagnomaria finché non si raffreddano. A questo punto togliete gli stampini dall’acqua e lasciateli riposare per almeno due ore.
– Quando sono pronti, cospargete un cucchiaino di zucchero sopra la crema di ogni stampino ed arrostitelo leggermente a mano con un fiammifero o un accendino. Una volta ottenuta la famosa superficie marroncina, il piatto è pronto!

La lavanda non è solo romantica, ma viene utilizzata dalla fitoterapia per curare l’ansia, la cefalea, i disturbi gastrointestinali, l’insonnia e l’irrequietezza. Una pianta quindi non solo bellissima, ma anche multiuso, che cura il corpo, mitiga lo spirito e delizia il palato.

Pronte ad assaggiare questi sognanti e cremosi morsi d’amore?

Summary
Recipe Name
crème brulèe alla lavanda
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
no rating Based on 0 Review(s)