Come aumentare la fertilità maschile con metodi naturali

In questi giorni sono rimbalzate (soprattutto online) notizie apocalittiche su un imminente rischio per il genere umano, causato da un drastico crollo della fertilità maschile. Secondo i dati pubblicati nella Human Reproductive Update dall’Hebrew University and Mount Sinai Medical School, che ha esaminato 185 studi dal 1973 al 2011 riportanti i dati di oltre 43.000 uomini provenienti da tutto il mondo, il numero di spermatozoi è calato di oltre il 50%. Se nel 1973 l’average sperm count era di 99 milioni di spermatozoi per millilitro, nel 2011 era di 47 milioni/ml. Siamo sull’orlo dell’estinzione? No, finché gli spermini non diventano meno di 15 milioni per ml. È però vero che negli ultimi anni, soprattutto in Occidente, i casi di infertilità maschile sono aumentati, soprattutto a causa di diagnosi tardive di problemi all’apparato riproduttivo e a stili di vita poco sani. Ma a tutto c’è rimedio: e i rimedi naturali per aumentare la fertilità maschile si sprecano, fortunatamente. Eccoli!

fertilità maschile

Fertilità maschile e alimentazione

Se vi sembra che quello che mangiate e il vostro liquido seminale non c’entrino molto l’uno con l’altro, vi sbagliate. Fertilità maschile e alimentazione sono molto legate tra loro, e una sana alimentazione, legata a doppia mandata con il manetnimento del peso forma, può essere davvero fondamentale per migliorare la qualità e la quantità del proprio sperma e le proprie chances di concepire. La cara vecchia dieta mediterranea, aggiustata con l’aggiunta di alcuni alimenti specifici, è la scelta migliore per tutti i futuri papà. Un recente studio dell’Universitat Rovira i Virgili di Terragona (Spagna) ha per esempio evidenziato che il consumo di 60 gr di noci, ricche di antiossidanti e folati, ha aumentato del 14% la quantità di spermatozoi nel gruppo preso a campione. Via libera alla frutta secca, ma anche ad alimenti ricchi di omega 3 e di grassi polinsaturi “buoni”, che migliorano la membrana spermatica, come ad esempio salmone e merluzzo. Consigliati anche cioccolato fondente, broccoli, ginseng, banane, asparagi, spinaci e ostriche. Attenzione invece alla soia e ai suoi derivati: la soia è ricca di isoflavoni, che diminuiscono la qualità dello sperma, e di fitoestrogeni, che interferiscono con il testosterone.

Sesso, nemico n°1 dell’infertilità maschile

Non sarà la soluzione a tutti i problemi, ma di certo aiuta. No, non stiamo parlando del denaro, ma del sesso. Fare sesso, e farne tanto, è proprio uno dei primi accorgimenti (assolutamente naturali e senza rischi di effetti collaterali!) che si possono adottare per aumentare la fertilità maschile. E non è solo una questione di probabilità (più si fa sesso, più aumentano le probabilità di concepire), ma di qualità e quantità dello sperma prodotto. Eiaculare frequentemente (possibilimente tutti i giorni) tiene in salute l’intero apparato riproduttivo maschile e migliora la qualità dello sperma. Più lo sperma è “fresco” (cioè meno tempo passa a stagionare nei testicoli – scusate l0analogia casearia) meno rischio ci sarà che i radicali liberi ne intacchino la qualità. Vi sembra che farlo tutti i giorni sia troppo? Affidatevi all’aiuto di un masturbatore uomo, ve lo ordina il dottore!

Rocco Siffredi Satisfyer Men

Il masturbatore di Rocco con camera d'aria, pressione regolabile e custodia discreta, è la soluzione pronto uso per ricevere sesso orale quando e come vuoi. Per l'uomo che non deve chiedere mai 😉

Scopri di più!

Fertilità maschile e stile di vita

Conducete una vita tutta sesso, droga & rock’n’roll? Il sesso abbiamo visto che va bene, il rock’n’roll pure, ma la droga proprio no. E non è la sola cosa da evitare se si vuole preservare la propria capacità riproduttiva. Il consumo di alcol e di tabacco, oltre a essere un fattore di rischio per altre patologie, incide in modo molto negativo sulla fertilità maschile: un abuso di alcol diminuisce i livelli di testosterone e incide, come il fumo, sulla qualità dello sperma. Attività fisica e sonno regolare, invece, sono un vero booster per la fertilità maschile. È dimostrato che chi pratica con regolarità attività fisica ha più spermatozoi rispetto a chi conduce una vita sedentaria: fino al 73% in più! E anche dormire aumenta gli spermatozoi: che ne dite di una corsetta al parco con pennichella?

2018-12-14 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/10/elena-koycheva-773986-unsplash-1-1-1-1-1.jpg