Come ritardare il ciclo e perché NON farlo

Sei in procinto di partire per far visita ai gorilla in Congo e i giorni della sospensione della pillola coincidono proprio con la vacanza? Devi sposarti e il calendario ti ricorda che avrai senz’altro le tue cose la prima notte di nozze? È possibile che in circostanze simili ci si ritrovi a maledire le proprie ovaie e a chiedersi come bloccare il ciclo o, quantomeno, come ritardare le mestruazioni. Ma ritardare il ciclo è possibile? E, soprattutto, è una buona idea?

Come ritardare il ciclo con la pillola anticoncezionale

Se state assumendo un anticoncezionale per via orale, in realtà già non avete le mestruazioni. Non lo sapevate? Il sangue che perdete alla fine del blister da 21 giorni (o durante i 7 giorni di pillole placebo nel caso di blister da 28 giorni) non è sangue mestruale, ma solo una perdita ematica dovuta alla sospensione degli ormoni. Del resto, se non ovulate, non potete avere le mestruazioni. Teoricamente, in questa circostanza, per evitarvi l’impiccio di quei cinque giorni di sanguinamento non dovete fare altro che proseguire l’assunzione della pillola anticoncezionale anziché fare la pausa o prendere le pillole placebo. Che è quello che già fanno abitualmente le astronaute o le donne che assumono continuativamente la pillola a scopo terapeutico per patologie come, per esempio, l’endometriosi. O come fanno, soprattutto negli Stati Uniti, le donne che scelgono metodi per la soppressione mestruale come sistemi a rilascio intrauterino, anelli vaginali o pillole che, a seconda del caso, permettono di bloccare le mestruazioni per qualche mese o qualche anno. In Italia i ginecologi tendono a essere ancora affezionati all’idea delle mestruazioni “simulate” con cadenza mensile, invece. Tornando a noi: nonostante non sia stata resa evidente alcuna controindicazione a questo metodo, consigliamo di fare due chiacchiere con il ginecologo prima di metterlo in pratica, soprattutto se assumete una pillola ad alto dosaggio.

come bloccare ciclo

Come bloccare il ciclo

Se non state prendendo la pillola concezionale, ritardare il ciclo o bloccare il ciclo può rivelarsi decisamente più difficile e i metodi per ritardare il ciclo mestruale, in questi casi, spaziano dal consiglio della nonna alla superstizione e alla stregoneria. Potreste per esempio farvi una doccia fredda o un bagno ghiacciato per bloccare il ciclo (la nonna non vi sconsigliava di andare in piscina proprio per non bloccare le mestruazioni?), ma otterreste un “blocco” del sanguinamento che durerà fino a che la vostra temperatura non tornerà alla normalità. E rischiereste, al contempo, una congestione. Oppure potreste tentare di ricorrere a infusi di prezzemolo e a scorpacciate di lenticchie chiare, che secondo alcune fonti di scarsa autorevolezza sembrerebbero utili per ritardare il ciclo. Diffidando di abluzioni ghiacciate e di ingestione di piante o legumi dal dubbio effetto, vi suggeriamo, se proprio siete motivate a posticipare il ciclo, di rivolgervi (ancora una volta) al vostro ginecologo, per valutare con lui la possibilità di iniziare l’assunzione della pillola. Oppure (ta-dah!) vi proponiamo una soluzione radicalmente diversa: smettere di pensare a come bloccare il ciclo e, semplicemente, imparare a conviverci!

Coppetta Mestruale by Fun Factory

Fun Cup Kit A+ B

Fun Cup Kit A + B di Fun Factory sono due coppette mestruali di diverse dimensioni, perfette per tutte le donne che non riescono a decidere quale sia la propria taglia... intima, o ideali da alternare a seconda del momento del ciclo (e dell'altezza della cervice). Scopri tutta la rivoluzionaria praticità della coppetta mestruale e vivi il ciclo in modo... FUN!

Scopri di più!

Come avere le mestruazioni (e vivere serene) con la coppetta mestruale

A meno che non abbiate mestruazioni particolarmente dolorose e debilitanti (altra buona ragione per parlare con uno specialista, per escludere la presenza di cisti ovariche, endometriosi o altro), avere il ciclo non vi impedisce di vivere una vita normale, nè di sposarvi o di andare a vedere i gorilla in Congo. Non vogliamo fare le fricchettone e dirvi che il ciclo è naturale (che oh, comunque è vero), che è sinonimo di femminilità e che vi metterà in contatto con la vostra essenza più profonda, ma vorremmo ricordarvi che siamo nel 2018 e ci sono tutti gli strumenti per avere le mestruazioni e fare esattamente tutto quello che vi pare, dallo sport al sesso. Anzi, lo strumento principale è uno: la coppetta mestruale. La coppetta mestruale è la sostituta ecologica, economica e decisamente più comoda di assorbenti esterni e tamponi. È un dispositivo in silicone medicale che si indossa in vagina, raccoglie il sangue, si svuota, si lava e si reinserisce, e così via fino a fine ciclo. Una volta indossata non si sente e non si vede (nemmeno un cordino che sbuca), può essere indossata fino a 12 ore consecutivamente ed è così comoda che se non la provate non potete capire. Con la coppetta mestruale potete fare qualsiasi attività, da quelle più quotidiane alle più estreme. Potete svuotarla e sciacquarla nel bel mezzo della foresta del Congo oppure potete sceglierne una appositamente pensata per essere indossata anche durante il sesso (a meno di non voler provare il period sex!). Insomma, perché bloccare il ciclo quando si può semplicemente incoppettarlo?

2018-07-30 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/05/interrompere-ciclo-evidenza.jpg