Cosa vuol dire se tua moglie si masturba

Under Coppia, Masturbazione

Ci sono uomini preoccupati che continuano a chiedere e a chiedersi: perché mia moglie si masturba? L’idea che una donna possa provare il piacere solitario per eccellenza mette in crisi il partner, perché iniziano ad insinuarsi dei dubbi sulle cause di questo comportamento che in realtà assolutamente naturale. La masturbazione femminile è ancora considerato da molti un atteggiamento che denota grande libertà sessuale o sintomo di un qualche problema fisico. In realtà non è quasi mai frutto di qualcosa che non funziona, nella quasi totalità delle occasioni si tratta del semplice tentativo di godere.

mia moglie si masturba

QUESTIONE DI CLITORIDE 

Da uno studio pubblicato dal Journal of Sex Research è emerso che l’autoerotismo tra ragazzi e ragazze tra i 18 e i 22 anni è praticato regolarmente dall’85,5% del sesso femminile contro il 98,9% degli uomini. La dottoressa Pamela Stephenson Connolly, esperta di problemi sessuali, mette in rilievo un punto fondamentale per comprendere la preferenza verso l’autoerotismo, cioè che moltissime donne arrivano all’orgasmo tramite la stimolazione clitoridea più che con la penetrazione. A quanto pare la causa principale della masturbazione è la ricerca del piacere clitorideo, è già un buon punto di partenza.

LA MASTURBAZIONE COME GIOCO DI COPPIA

Agli uomini piace assistere a scene di sesso, soprattutto se le possono ammirare dal vivo. Allora perché non trasformare l’autoerotismo in un momento di condivisione del piacere? I vantaggi sono davvero molti. A partire dalla creazione di un clima particolarmente erotico per entrambi. La moglie aumenta il proprio piacere e il marito resterà estasiato per un po’ nel godersi lo spettacolo e poi inevitabilmente interverrà. Potreste pensare di aiutare le vostre mogli a godere di più, magari con un regalo che faccia capire che voi siete felici se lo sono anche loro. Ad esempio con dei masturbatori donna molto efficaci. In particolare ci hanno pensato due colossi dei sex toys, Womanizer e Satisfyer, che con i loro succhia clitoride stanno rivoluzionando il modo di intendere la masturbazione. Adesso che sapete come farla venire, non perdete l’occasione di renderla ancora più felice, al di là che voglia usarlo con voi o da sola.

ORGASMO FEMMINILE, QUESTO SCONOSCIUTO

Secondo uno studio effettuato negli Stati Uniti dalla National Survey of Sexual Health and Behavior (NSSHB), le donne raggiungono l’orgasmo molto più frequentemente, si parla del 94% dei casi, in caso di penetrazione anale, da cui il mito maschile della penetrazione esce ridimensionato. Se vostra moglie si dedica alla masturbazione è perché vuole stimolare al meglio il clitoride che solitamente resta piuttosto insoddisfatto durante i rapporti in cui non viene sollecitato. Dovreste preoccuparvi del suo stato di salute solo se vi trovaste davanti ad un caso di anorgasmia, cioè dell’impossibilità di arrivare all’orgasmo, non certo del come lo raggiunga. Sarebbe giusto accettare il fatto la ricerca di piacere solitario da parte di vostra moglie è un qualcosa di assolutamente normale. Anche perché, come ha detto il grande Woody Allen: “Non condannate la masturbazione. È fare del sesso con qualcuno che stimate veramente!”