Cuckold, quando il marito è un cornuto contento

Possibile che il paese di Casanova (virile e potente) e del Bell’Antonio (virile ed impotente) abbia un’insana passione per le “corna”? Sì perché, dati alla mano, pare che il “cuckolding”, quella forma di feticismo per cui il marito assiste compiacente al tradimento della moglie, sia in rapidissima ascesa, nei siti adult come nei club privé. Tutti malati? Non proprio, ecco spiegato perché.

Quando i neuroscienziati Ogi Ogas e Sai Gaddam hanno analizzato i contenuti di un milione di termini di ricerca online come studio per il loro saggio A Billion Wicked Thoughts, è emerso che “cuckold porn” è solo secondo a “youth” nelle ricerche etero nel porno, mentre in letteratura esiste addirittura un filone, la “cuckold erotica”.

L’interesse sempre più crescente verso il cuckolding, testimoniato anche da forum e community come tradito.net, cuckold.forum e ourhotwives.org, è tuttora oggetto di studio scientifico. Per due anni il sessuologo Justin Lehmiller ha fatto compilare ai suoi pazienti un questionario anonimo per sondare le loro fantasie erotiche, scoprendo che oltre il 70% era maggiormente interessato a threesome e orge piuttosto che a BDSM, bondage e giochi di ruolo. Alcuni esperti pensano che la paura verso il tradimento della moglie, legato all’impossibilità di spargere il proprio seme e di dover crescere il figlio di un altro, sia oggi del tutto sparita grazie all’utilizzo di metodi anti-concezionali, ma il cuckolding era un fenomeno di cui parlava anche Freud, quando ancora la pillola non esisteva. E allora cos’è che intriga tanto il “cornuto”?

cuckold

L’ESORCIZZAZIONE DELLA PAURA

Secondo Dan Savage, il cuckolding non è che l’eroticizzazione dell’ansia che la propria moglie ti tradisca. In altre parole, gli uomini affrontano la minaccia dell’infedeltà convertendo la paura in qualcosa di sessualmente eccitante. Una sorta di esorcizzazione, quindi, per convivere in maniera accettabile con un’ansia che altrimenti non si saprebbe gestire.

LA “SPERM COMPETITION”

Sbalorditiva, invece, la teoria biologica secondo cui gli uomini che guardano porno in cui una donna va a letto con più uomini, hanno uno sperma più attivo e copioso. Non solo. Un’altra ricerca condotta da Evolution & Human Behavior rivela che l’uomo che sospetta un tradimento della partner spinge di più e più a fondo durante il sesso per “rimpiazzare” lo sperma dell’altro. Scatta, insomma, una “sperm competition” a chi è più virile e riesce a fecondare prima.

Tutto questo senza contare altri aspetti come la liberazione sessuale e l’emancipazione economica delle donne, l’irruzione della tecnologia nella privacy, l’abbattimento del preesistente muro di pudore e discrezione, la nuova concezione di matrimonio e di sessualità, elementi che in diversa misura concorrono alla definizione di nuove fantasie erotiche, più o meno realizzabili.