Ecco le tecniche mentali per migliorare la tua erezione

Sappiamo cosa ti è venuto in mente leggendo l’accoppiata “tecniche mentali” ed “erezione”: il tuo amico che ti suggeriva di pensare a tua nonna, alla fame del mondo o all’ultima disastrosa partita della tua squadra di calcio (tutte cose ben poco erotizzanti, insomma) per migliorare i tuoi tempi sotto le lenzuola. Bene, dimentica quelle boiate, responsabili al più di subitanei ammosciamenti e non certo di 8 ore di sesso no-stop. E scopri quali sono le tecniche reali per tenere a bada l’ansia da prestazione.

ansia da prestazione

Che cos’è l’ansia da prestazione sessuale

L’ansia da prestazione è la paura di andare incontro a una difficoltà o a un fallimento sessuale; paura che crea ansia, che allontana dal coinvolgimento nella situazione erotica che si sta vivendo e che inibisce la normale risposta fisiologica. In poche parole: la paura del fallimento, in questo caso, è essa stessa il fallimento. Da una parte scatta una sorta di alienazione dal punto di vista psicologico, in cui l’uomo smette di “vivere” quello che sta succedendo per concentrarsi sulla propria performance, dall’altra si scatenano reazioni fisiologiche che inibiscono la possibilità di far proseguire in modo efficace e soddisfacente il rapporto sessuale: l’adrenalina inibisce l’attività dei corpi cavernosi del pene, rendendo di fatto insufficiente l’erezione, mentre i muscoli diventano ipertonici perdendo di sensibilità. Insomma: l’ansia da prestazione è la nemica n°1 dell’erezione.

Ansia da prestazione: come funziona

L’ansia da prestazione è un problema di natura psicologica, con un meccanismo del tutto analogo ad altri tipi di ansia da prestazione, come quella che si può riscontrare in ambito lavorativo, sportivo o accademico. Il soggetto ansioso vede la riuscita della performance come una conferma (o una smentita) della propria validità come persona o, nel caso specifico dell’ansia da prestazione sessuale, come uomo e amante. Succede così che anche una piccola défaillance (una ricerca dei primi mesi del 2018, condotta da GFK e Ibsa Farmaceutici Italia, ha rilevato che il 51% degli uomini ha fatto “cilecca” almeno una volta nella vita e che 1 uomo su 10 convive con problemi di erezione) innesca un circolo vizioso in cui paura di fallire e aspettative altissime si sommano, per tradursi in un fallimento che creerà altra paura, e così via.

ansia da prestazione

Tecniche mentali per ansia da prestazione

Uscire dalla spirale dell’ansia da prestazione è impossibile? Niente affatto. Ma è importante affrontare questo disagio e non trascurarlo. Come? Innanzitutto parlandone con il/la partner. E’ importante non considerare la persona che sta con voi (che sia vostra moglie da vent’anni o la vostra fiamma nuova di zecca) come un giudice severo o come una teenager da telefilm americano pronta a bullizzarvi per le vostre performances sessuali. E’ poi fondamentale consultare il vostro medico di base e, se è il caso, uno specialista. Escludere difficoltà nell’erezione di natura fisiologica, oltre che psicologica, serve per agire nel modo corretto. E’ bene poi considerare che uno psicologo o un sessuologo potrebbero essere le figure di riferimento più adatte per aiutarvi a sconfiggere l’ansia da prestazione.

Come mantenere l’erezione a lungo?

Sì, tutto chiaro, tutto bello, ok. Ma non è che esiste qualcosa da fare subito subito, tipo esercizi per l’erezione sicura o esercizi per l’erezione duratura? Sì, qualcosa si può fare, soprattutto se l’ansia da prestazione è ancora in una fase “embrionale”. Come prima cosa evitate alcol, droghe ma anche pilloline blu fai da te o ansiolitici sottratti all’armadietto dei farmaci di qualche parente: qualsiasi sostanza “alterante” va assunta solo ed esclusivamente dietro consiglio medico, altrimenti rischia di essere non solo inutile, ma persino controproducente. Cercate di non vedere il rapporto sessuale come un banco d’imputazione, ma al contrario arrivateci con gradualità, riscoprendo tutta la sensuale attesa dei preliminari: potreste addirittura dedicarvi solo a quelli, per riavvicinarvi al sesso come esploratori alle prime armi. Vivete ogni momento con la vostra/il vostro partner per quello che è, cioè un eccitante momenti di condivisione erotica in cui dare e ricevere piacere.

Masturbarsi prima del rapporto serve?

Se non avete difficoltà di erezione, potreste provare ad arrivare “allenati” masturbandovi qualche ora prima dell’incontro amoroso, e potreste munirvi di un anello pene che vi “sostenga” nel mentre.

Durare di più con la mindfulness

E soprattutto, cercate di pensare, concettualizzare e arrovellarvi il meno possibile: provate qualche esercizio di rilassamento e mindfulness prima del vostro appuntamento!

Anelli Fallici by Pornhub

Thick Stamina Ring

Thick Stamina Ring è il cockring di Pornhub da indossare alla base del pene eretto per prolungare l’erezione e potenziare l’orgasmo. Realizzato in TPE, elastico e avvolgente, l’anello pene Pornhub Thick Stamina Ring bloccherà temporaneamente il flusso sanguigno, rendendo il vostro pene più grosso e la vostra erezione più dura e lunga.

Scopri di più!
2018-11-12 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/11/ansia-da-prestazione-evidenza.jpg