Glitoris, il clitoride glitterato per la tua educazione sessuale

Under Arte, Zone erogene

Prendi un clitoride in scala 100:1 glitterato e fluttante e accantonalo nel foyer dell’Opera House di Sydney: tutti saranno mossi dall’insopprimibile desiderio di abbracciarlo. È successo qualche giorno fa in Australia, quando l’artista Alli Sebastian Wolf è stata chiamata sul palco dalla musicista Amanda Palmer dopo l’inatteso successo di Glitoris, il mega clitoride dorato che trasforma ogni ambiente in un dancefloor. Una Sex Ed che rovescia ogni prospettiva, creando qualcosa di divertente e favoloso – ma non per questo meno realistico – di fronte a cui interrogarsi. Basta con “queste sono le ovaie”, “come non prendere l’herpes” e i maldestri tentativi di infilare preservativi nelle banane, il tempo della tavola anatomica è finito. Ecco cosa ci tiene a dirci la Wolf.

glitoris

SUBDOLO COME UN ICEBERG

Lavora di nascosto, l’infingardo. Il grosso è invisibile ad occhio nudo, a vedersi è solo il glande, coperto dal prepuzio se a riposo, nudo se eccitato. In realtà avrebbe anche due braccia, che si allargano di quasi 90° durante la stimolazione.

NERVOSETTI EH?

Il clitoride è composto da 18 parti – un misto di tessuto erettile, muscoli e nervi – ed è un organo estremamente ricco complesso, la cui punta, da sola, contiene il doppio delle terminazioni nervose del pene.

MR ORGASM

Il punto G e l’orgasmo g-spot esistono, questo è certo. Secondo la Wolf, però, la stimolazione clitoridea esterna e la penetrazione vaginale interna non sono che due modi diversi per raggiungere lo stesso obiettivo: l’orgasmo del clitoride. Non a caso il punto G vi si nasconde subito dietro, anche se non si vede.

LA CHIAVE DEL PIACERE

La parola “clitoride” è stata utilizzata per la prima volta in America soltanto negli anni Cinquanta. Deriva dal greco kelitoris, composto di kleio (chiudo) o kleis (chiave) + doridos (pellicola, guaina).

PENE WANNABE

I chirurghi plastici lo sanno: se ingrandito con gli ormoni, il clitoride ha la stessa forma del pene. A dimostrarlo la prima risonanza magnetica del 2009 (eeeeeh?!), effettuata dai Dr. Buisson e Foldès per studiare la mutilazione dei genitali femminili.

FOREVER YOUNG

A 80 anni come a 15, il tuo clitoride ha una pelle di pesca che non conosce l’avanzare del tempo. Però cresce, quello sì. Anzi, raddoppia. Per la precisione di due volte e mezzo in 60 anni.