Guida ai sex toys: quali scegliere e come utilizzarli

Oggetti di moda, design, salute o semplice divertimento? A seconda della tipologia e dell’occasione d’uso, i sex toys possono essere davvero tutto: giocattoli o strumenti di benessere, fashion trend o oggetti d’arte. La difficoltà di inquadrarli ha generato nel tempo imbarazzi o semplificazioni fuorvianti – “surrogati del pene”, “dildo per zitelle”, “vezzi da pornostar” o “armi segrete da dea del sesso” – ma vi diamo una notizia: ad usarli di più non sono le donne sole ma le coppie, responsabili del 35% delle vendite del 2017 a fronte del 25% del biennio 2014-2015. Un fenomeno talmente in ascesa da aver attirato l’attenzione – talvolta persino la preoccupazione – dei media, come recentemente dimostrato dall’inchiesta di Milena Gabanelli su Corriere.it. Ma c’è da fidarsi? Come dobbiamo trattarli? Cosa possono fare per noi? Facciamo un po’ di chiarezza su cosa questi sex toys realmente siano: giocattoli per adulti, certo, ma a volte qualcosa di più.

Il sex toy nei rapporti di coppia

Secondo uno studio del 2016 condotto dal PhD David Frederick della Chapman University, le coppie che usano sex toys e in generale si mostrano propense ad esplorare nuove forme di intimità, mantengono il desiderio sessuale reciproco più a lungo e, in definitiva, durano di più. L’uso dei sex toys è accompagnato da altre attività come fare la doccia insieme, provare nuove posizioni, fare sorprese e inscenare giochi di ruolo con costumi e accessori sexy.

I sex toys contribuiscono inoltre ad infondere un’atmosfera di gioco, relax e spensieratezza, allentando le tensioni e alleviando l’ansia da prestazione, e possono concretamente aiutare lui a prolungare l’erezione e lei a raggiungere uno o più orgasmi. È divertente anche solo usarli senza necessariamente avere un obiettivo, sentendone le vibrazioni sulla pelle o scoprendo zone erogene fino a quel momento intoccate. Senza contare che masturbarsi insieme, l’uno di fronte all’altro, è molto eccitante, soprattutto per lui. I vantaggi, insomma, sono davvero molti. E senza nessuna controindicazione.

Gli ftalati e l’importanza del marchio CE

Ok, i sex toys fanno bene alla coppia, ma quindi uno vale l’altro o dobbiamo fare attenzione a qualcosa in particolare? Partiamo dalla base. Come i cosmetici, gli alimenti, i giochi per l’infanzia e tutto ciò che può essere ingerito o entrare in contatto con pelle e mucose interne, i sex toys hanno una loro composizione. Non sarà scritta su un’etichetta, ma sulla confezione o nei dettagli tecnici del singolo prodotto, sì. Leggete bene ovunque e se non vedete la scritta “senza ftalati” o “phtalates free”, lasciate perdere. Gli ftalati sono infatti sostanze plastificanti impiegate nell’industria chimica per rendere più flessibili materiali come PVC, TPE e gomme in generale, che agiscono come “interferenti endocrini” alterando l’equilibrio ormonale soprattutto delle donne in età fertile.

Si dividono in ftalati a basso peso molecolare (DEHP, BBP, DBP e DIBP), tossici e consentiti dall’Unione Europea solo per usi specifici previo rilascio di un’autorizzazione, e ftalati ad alto peso molecolare (DINP, DIDP, DPHP), legali e quotidianamente utilizzati nella produzione di profumi, lacche, cosmetici, pellicole per alimenti, gomme da cancellare, cavi elettrici, ecc. Siccome non siamo dei chimici, la composizione non è sempre così precisa e il silicone medicale, anallergico e antisettico, non presenta mai tracce di ftalati, consigliamo di scegliere sempre e solo o sex toys in silicone medicale o in altri materiali che non hanno nulla a che vedere col jelly e con le plastiche: legno, acciaio, vetro, pietra e metalli vari. Fate poi attenzione al marchio CE sulla confezione e affidatevi a rivenditori specializzati e certificati, possibilmente italiani e con un’assistenza dedicata cui chiedere informazioni in qualsiasi momento. Si, stiamo parlando di noi 😉

I sex toys più venduti

Per la serie: dicci che sex toy usi e ti diremo chi sei, è molto interessante vedere come le tendenze di acquisto, anche in fatto di sessualità, cambino – e anche parecchio velocemente – con la società. Correva l’anno 2014 quando i vibratori rabbit e le palline vaginali erano in assoluto i sex toys più venduti. A comprarli erano le donne, perlopiù per se stesse, in cerca sì di piacere, ma ancor più di benessere in età adulta, per riprendere tonicità dopo il parto. Nel frattempo la tecnologia, la mobilità e la velocità hanno imposto nuove regole: sex toys più piccoli, flessibili, adattabili, potenti e interconnessi. Per giovani e giovanissime ma soprattutto per coppie. Al di là di ogni distanza.

Lovense Lush

Eccolo, il nostro numero uno: l’ovetto vibrante con app per fare l’amore anche a distanza di continente. Lo accendi, lo sincronizzi con l’app via WiFi, il partner sceglie sull’app le modalità di vibrazioni disponibili e può salvare voci, rumori e musiche da sintonizzare con il vibratore. Può chattare e videochattare – non a caso Lush è il vibratore preferito dalle camgirl – usare lo smartphone come telecomando a distanza di pochi metri o farlo vibrare dentro di lei mentre la guarda su Skype. Perfetto se abitate tu a Shanghai e lui a New York.

Lovense Lush Bullet Vibrator

Il vibratore wifi più amato dalle camgirl di tutto il mondo è anche il nostro bestseller n°1. Lush di Lovense è molto più di un ovetto vibrante: è il sex toy che ha rivoluzionato il modo di vivere il sesso a distanza.

Scopri di più!

Inner Goddess Silver Balls di 50 Sfumature di Grigio

Famose anche come le “sfere d’argento” di Mr. Grey, sono praticamente le uniche palline vaginali disponibili in acciaio e non in silicone medicale. Il motivo è presto detto: più fredde al contatto con la pelle e libere di muoversi perché il cordoncino è ancora più flessibile di quello in silicone, sono più indicate per il piacere che non per la riabilitazione pelvica. Il gioco sta tutto nell’infilarle, sentirle roteare dentro e rimuoverle, a ritmo sempre diverso. Puro divertissement.

Inner Goddess Silver Balls

Queste palline sono le famose sfere d’argento usate da Christian e Anastasia in 50 Sfumature di Grigio. Fredde e scivolose, sono un gioco erotico perfetto: cambiate ritmo e lasciatele dentro, saranno irresistibili.

Scopri di più!

Orgasmic Rabbit di Dorcel

Il vibratore rabbit per eccellenza, ormai un vero veterano. Riprende la forma dei primi vibratori coniglietto degli anni ‘90, trasparenti, semi-realistici e molto vistosi, ma con una tecnologia tutta nuova: la testa ruota, le palline scorrono e le orecchie tremano per una tripla stimolazione di clitoride, vagina e punto G. Segno particolare? È grosso, molto grosso.

Orgasmic Rabbit

Il vibratore rabbit con sfere rotanti, testa girevole e 7 funzioni per raggiungere il superorgasmo. Molto simile al primo vibratore di Carrie Bradshaw ma con tutto il meglio della tecnologia di oggi. Il nostro coniglietto preferito.

Scopri di più!

Bwild Classic Bunny di BSwish

Lui vince il premio come “Best Nominee 2018”, cioè il più recensito di tutti, molto probabilmente in virtù della sua ineccepibile qualità-prezzo. È un rabbit che fa il suo lavoro e lo fa bene. Elegante, morbido, lineare, sicuro, efficiente ed economico, l’assoluto portavoce del “less is more”.

Bwild Classic Bunny

Bwild Classic Bunny di BSwish è il vibratore rabbit della tua prima volta con i sex toys. Sicuro, affidabile, compatto, elegante e soprattutto accessibile, è il vibratore più amato dalle neofite. Un piccolo grande classico.

Scopri di più!

Satisfyer Pro Penguin

Ormai un’icona. Il nostro pinguino piace per almeno tre ragioni: è adorabile, è super orgasmico, è accessibile. Succhia il clitoride in almeno 11 modi diversi ed è un regalo bellissimo, utile ed originale da fare alle amiche. Ricaricabile via USB e impermeabile per usarlo sotto la doccia, è piccolo ma tenace, costa poco e dura una vita.

Satisfyer Pro Penguin

Impermeabile, ricaricabile, silenzioso, adorabile e con 11 funzioni, Satisfyer Pro Penguin è il succhia clitoride rivelazione dell’anno. Come ogni pinguino, ti amerà per la vita. Pronta al tuo primo orgasmo lampo?

Scopri di più!

I brand più famosi

Se c’è un brand pluripremiato agli Oscar dei sex toys (ed esistono veramente eh), state pur certe che su MySecretCase è online. Tra classiconi e novellini, i nostri preferiti – e onnipresenti – sono Satisfyer (il brand per eccellenza dei succhia clitoride), Lovense (famoso per i vibratori wifi), Lelo (il lusso fatto sex toys), 50 Sfumature (cresciuto negli anni e ora veramente di pregio, vedi l’ultima linea “Fifty Shades Freed”), BSwish (i vibratori della tua “prima volta”) e Dorcel (kitsch ma potenti perché ogni tanto bisogna passare alle maniere forti). Se fossimo in voi e tornassimo indietro al nostro primo sex toy partiremmo sicuramente da un qualsiasi vibratore in silicone medicale senza ftalati di uno di questi brand. Avremo tutto il tempo, poi, per collezionarli tutti.

2018-08-27 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/08/guida-sex-toys-evidenza.jpg