IceBucketChallenge: la risposta di MySecretCase

L’attenzione che l’Ice Bucket Challenge ha posto sul tema della Sclerosi Laterale Amiotrofica ha risvegliato tra le penne rosa di MySecretCase un argomento che già da tempo veniva discusso all’interno della redazione e rimasto fino ad ora come desiderio inespresso: quello di affrontare il tema della sessualità e della disabilità. Non è certo un argomento nuovo: vi ricordate il film del 2013 “The Sessions – Gli Incontri”? Vale la pena vederlo se non lo avete ancora fatto. E’ uno sguardo delicato e sensibile su un tema bollato da pietismo o peggio ancora da repulsione.

Lo affronteremo meglio domani, appena sveglie e a mente fresca, con un approfondimento dedicato.

Intanto ci tenevamo a comunicarvi che abbiamo deciso di abbracciare e sostenere la causa dell’IceBucketChallenge, ossia la raccolta fondi per la ricerca contro la Sla. Non faremo nessuna doccia ghiacciata, non vi chiederemo di acquistare prodotti per donare l’euro simbolico o altro ancora. Abbiamo fatto una donazione volontaria ad AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica. E dal momento che questo tema ci ha dato il “La” per affrontare il tema della sessualità e della disabilità, abbiamo pensato anche ad un gesto altrettanto concreto:

Mettiamo a disposizione consulenze gratuite con una sessuologa/psicologa per tutti i pazienti malati di Sla.

E se anche volete solo raccontare la vostra storia o scambiare due chiacchiere, scrivete a info@mysecretcase.com.

Perché a volte il corpo può porre dei limiti che l’intimità non ha.

With Love, MySecretCase