La regina del kamasutra: la pecorina

Under Kamasutra

 

pecora

Eccoci giunti alla posizione kamasutra per eccellenza, si narra di lei sin dai secoli dei secoli ed il suo fascino non ha mai subito cali col passare degli anni. Non avete ancora capito? Suvvia… È una posizione talmente eccitante che riescono a portarla avanti per molto tempo solo i campioni estremamente allenati. Si, stiamo parlando di lei, quella associata al simpatico ovino munito di lana: La pecorina. In ogni fantasia erotica c’è dietro la pecorina, ogni ormone impazzito prende il via verso quella direzione senza pensarci troppe volte.

Il nome richiama ovviamente la posizione dell’animale, anche se basterà far piegare la donna di novanta gradi affinchè la definizione diventi calzante e non solo…. I film hard hanno guadagnato una fortuna investendo su questa iconica posizione kamasutra idolatrata forse per il tanto amore degli uomini verso il lato B femminile, che in questo caso, beh, predomina. Dunque, la descrizione pare anche superflua per cotanta regina del kamasutra: la donna è piegata in avanti, o a quattro zampe mentre l’uomo la penetra da dietro. La posizione già da sé prevede una stimolazione intensa, ma che tipo di sex toys abbinare alla pecorina per ampliare il nostro raggio d’azione orgasmica?

Detto fatto, noi consigliamo delle pinze per i capezzoli di lei (ma volendo anche di lui), le Tiered Intimate Clamps di California Exotic, dal design molto intrigante e dai morsetti personalizzati per un piacere misto a sprazzi di lieve dolore su una delle zone erogene più sensibili del corpo. Immaginatevi riversate in avanti con i capezzoli stretti in una amorosa morsa di piacere e il vostro partner che vi penetra alla spalle.

Spegnete ogni pensiero ed optate per l’amore, sfrenato e sensuale come deve essere fatto con qualche accorgenza che non guasta mai. Il consiglio agli uomini è quello di schiaffeggiare il sedere della donna, la dominazione e la sottomissione fanno parte di un gioco di ruolo tutto personale, forte ed eccitante che vi porterà senz’altro a spingervi oltre la soglia delle vostre inibizioni. E poi cari maschietti all’ascolto provate a poggiare il vostro petto sulla schiena della donna, baciatela, assaporatela e intanto con la mano non dimenticate mai di stimolare il clitoride, siamo intesi?

Donne, mi raccomando fate leggere l’articolo al vostro partner o magari leggetelo insieme. Non ve ne pentirete.