Love Bondage: il mio dubbio

Ciao Norma, sono Giulia, una cliente di MySecretCase molto affezionata.
Mi piacete tanto per quel modo delicato ed elegante che avete nel rapportarvi ad un mondo notoriamente definito tabù. Quell’aria sicura e concreta ma anche sognatrice ed incantata, quei colori e quelle linee con le quali disegnate il vostro sito e scrivete sul vostro blog sono qualcosa di bello, rassicurante e al contempo molto stimolante, insomma, era ora che sulla scena dei Sex Toys ci fosse qualcosa del genere.

Ho letto di recente che, in collaborazione col drFatso, state organizzando dei corsi di Love Bondage su Milano. Ho sempre visto questa pratica come qualcosa di cruento e fisicamente costrittivo e non riesco a farla rientrare in tono con l’idea che ho di voi.

Puoi chiarirmi le idee a riguardo?

Grazie grazie

Ciao Giulia, innanzitutto grazie. Le tue parole sono meravigliose.

Riportandoti i sorrisi e la gratitudine dell’intero staff di MySecretCase al quale, per la prima volta, ho letto pubblicamente la tua lettera. Lavoriamo per trasmettervi la nostra passione e la nostra interiorità. Il nostro obiettivo è quello di migliorarci e fare sempre di più e i tuoi complimenti sono uno stimolo enorme.

Detto questo, ti spiego perché ho fortemente voluto organizzare corsi di love bondage.

Innanzitutto perché il Love Bondage è una versione base molto soft del Bondage vero e proprio (ognuno poi, personalmente, saprà fino a che punto spingersi), legature semplici per iniziare a scoprire il proprio corpo e quello del proprio partner, attraverso un’esperienza sensoriale senza pari. Ho provato personalmente, ed è qualcosa di delicato, consapevole e mai violento. Ma anche qualcosa di fortemente erotico e borderline quando vuoi spingerti oltre.  Ho avuto la stessa sensazione che provo quando ballo con il mio compagno, farmi guidare dal partner nei passi, coordinando sensazioni e respiri è qualcosa di incantevole. Ci si sente amati, desiderati, eccitati e protetti allo stesso tempo.

 Il Love Bondage è così, una danza tutta da legare, sentirsi immobilizzati ma sotto la cura attenta di una persona della quale ci si fida, con le corde che sfiorano la pelle e creano nodi di piacere del tutto nuovi ed inaspettati.

Certo, l’immagine della donna sottomessa non è quella che ci piace immaginare, ma diciamocela tutta: a noi donne, a volte, essere “prese” ci piace. Davvero tanto. L’importante è che questo avvenga nel pieno rispetto della propria volontà e del corpo femminile.

Ecco perché è perfettamente in tono con lo stile di MySecretCase.

Ancora dubbiosa? Prova. Ti aspetto.