Come fare un massaggio erotico?

Un’intimità che possa dirsi completa parte da un’apertura emotiva per poi, soltanto in seguito, realizzazzarsi nel contatto fisico, fondamentale veicolo di comunicazione non solo, sul piano razionale, delle proprie intenzioni, ma anche, su quello più viscerale, di pulsioni e desideri inconsci. Ecco perché in qualsiasi rapporto, che sia d’amore o di semplice amicizia, toccarsi e conoscersi “toccando” è il modo migliore per intensificare il legame (purché sia fatto nei tempi e nei modi giusti, cioè nel rispetto della sensibilità dell’altro). Un tocco sensuale o la capacità di procurare all’altro sensazioni piacevoli, può essere tanto soddisfacente quanto l’atto sessuale in sé. Ecco allora che il massaggio non è solo un bel regalo o un’accortezza in più da dare di tanto in tanto al proprio partner: diventa un gesto così intimo e pieno d’amore da rendere l’intimità che verrà dopo ancora più intensa ed appassionata. Per cui, anche senza necessariamente fare sesso, il massaggio può rivelarsi il modo migliore per dire semplicemente “ti amo”.

Prima di iniziare

– Assicuratevi che le mani siano ben pulite e le unghie tagliate.
– Potete scegliere di andare direttamente sul letto o di condividere, prima, un bagno caldo o una doccia, per iniziare a rilassarvi.

Rimuovete gioielli, collane, anelli e monili vari.
– Se la stanza è fredda, assicuratevi di utilizzare almeno due coperte o delle lenzuola di flanella con cui coprire il partner.
Provate a riscaldare il più possibile la temperatura della stanza.
Usate un cuscino da mettere sotto la schiena o all’altezza delle ginocchia, se il partner è appoggiato sullo stomaco.
Abbassate la luce, mettete della musica soft e accendete una candela profumata per creare la giusta atmosfera.

Se il vostro obiettivo è quello di rilassare e compiacere il partner, concentratevi sul suo benessere. L’obiettivo finale non è il sesso, ma trasferirgli delle sensazioni. Se i movimenti sensuali e lenti vi porteranno a fare l’amore, ben venga; ma ricordatevi di non iniziare il massaggio con il solo scopo di fare altro dopo.

arte-massaggio_opt


Si comincia

Trattandosi di un massaggio sensuale intimo, il vostro partner dovrebbe essere completamente nudo, quindi fate attenzione ad alzare la temperatura della camera. Coprite con il lenzuolo o la coperta tutto il corpo e scoprite solo la parte che volete massaggiare. Se volete amplificare le sensazioni, potreste scegliere di bendare il partner o di massaggiare le parti del suo corpo non esclusivamente con le vostre mani. Scegliete un olio o una candela da massaggio erotico, iniziate a scoprire solo la parte da massaggiare. Normalmente il massaggio inizia con il partner disteso a pancia in giù, quindi si può cominciare a massaggiare la schiena. Lasciate solo quella scoperta, per mantenere il resto del corpo al caldo, e iniziate con movimenti lenti e sensuali a muovervi dalla schiena verso glutei, polpacci e caviglie. Il partner apprezzerà i vostri movimenti lenti e dolci, e voi dovrete cercare di non farvi coinvolgere troppo ma di aspettare. Chiedetegli poi di stendersi supino e massaggiategli il collo, il petto, la pancia e le gambe, cercando ad ogni tocco di mantenere un contatto fisico e assicurandovi che l’olio sia abbastanza caldo prima di versarlo sulla pelle del partner, altrimenti riiscaldatelo tra le mani.

Come procede?

Come sta reagendo? Guardate il suo corpo per vedere come risponde ai vostri movimenti. Se emette dei gemiti di relax e chiude gli occhi state agendo nel modo giusto ma, se rimane impassibile o se si muove scocciato, forse è il caso di rivedere la vostra tecnica. Dovete modellare il suo corpo sotto le vostre mani, lasciare che si rilassi e che con profondi respiri si lasci andare totalmente. Usate l’avambraccio, i piedi, le labbra, la lingua, il viso, il petto, le natiche o i vostri genitali per aggiungere dei nuovi ingredienti sensuali al piacere di entrambi. Lasciate che il vostro partner vi guardi mentre passate l’olio sulle parti del vostro corpo con le quali andrete a toccarlo da lì a poco. Massaggiate il corpo del partner con tutta la vostra fisicità, abbracciatelo stendendovi su di lui e muovetevi sensualmente e lentamente. Se la temperatura si è riscaldata abbastanza e se i gemiti del partner da rilassati sono diventati eccitati, forse è giunto il momento di massaggiare anche gli incavi delle zone erogene, come la zona esterna dei glutei o le aree attorno ai genitali. Assecondate i desideri del partner e addentratevi nelle più profonde intimità. Il massaggio diventerà molto caldo e stimolante e, se iniziato per bene, potrà solo condurre ad abbracci sempre più profondi e carichi di eros.

Cosa aspettate? Il partner sta per tornare a casa dopo il lavoro? Fatelo rilassare prendendo spunto da ciò che avete letto! Accendete qualche candela per casa, scegliete della musica come sottofondo e buon relax!