Massaggio lingam: cos’è e come si fa il massaggio tantrico per uomo

Se avete provato a digitare “massaggio lingam” nel vostro motore di ricerca, quello che probabilmente vi si è spalancato davanti è un mondo di annunci di massaggiatori per uomini, massaggiatrici lingam e veri e propri centri specializzati in un “massaggio erotico italiano” che non sappiamo bene cosa possa avere a che fare con il tantra. Già, perché il massaggio lingam, così come il suo opposto femminile massaggio yoni, è cosa ben diversa da un massaggio con happy ending eseguito con del cellophane avvoltolato attorno al pene. Il massaggio tantrico per uomo è un’esperienza di profonda connessione e scambio di energia tra receiver e giver. Ovvio, se si sa come farlo. Ma a questo pensiamo noi!

massaggio lingam

Massaggi lingam VS masturbazione maschile

Insomma, se pensate che fare un massaggio tantrico al vostro lui sia equivalente a fargli un hand job, vi sbagliate. Certo, avrete a che fare con un pene e delle mani, ma la grandissima differenza sta nello scopo e nell’approccio. Obiettivo dei massaggi lingam, infatti, non è quello di arrivare all’orgasmo, ma di onorare il corpo del partner facendo scaturire la sua potente energia. In sanscrito la parola lingam significa “bastone di luce”: non solo un’elegante perifrasi per definire il pene, ma un modo per indicare la valenza sacra dell’organo maschile, sede dell’energia vitale dell’uomo. Il corpo del vostro lui è un tempio, e il pene ne è l’altare. Non avevate mai pensato niente del genere vedendolo nudo, vero?

I benefici del massaggio tantra lingam

Il massaggio tantra uomo ha numerosi benefici, sia fisici sia psicologici. Trattandosi di un massaggio erotico decisamente intimo e profondo (come vedremo più avanti) richiede, prima, e aumenta, poi, l’intesa e la complicità tra i partner. È fondamentale che lui senta di potersi rilassare e affidare completamente a voi, cedendovi il controllo della sua parte più importante. Il piacere che avvertirà per tutta la durata del massaggio lingam sarà molto intenso, e sarà aumentato dal fatto che il focus non è l’orgasmo, né l’eiaculazione. Che, certo, potranno esserci, ma che saranno posticipati grazie all’uso della respirazione e al controllo delle vostre mani. Massaggio lingam is a travel, not a destination!

massaggio lingam

Come fare il massaggio lingam

Ma veniamo al sodo: dopo tutte queste chiacchiere su chi, chakra e tantra, come si fa un massaggio lingam? Seguite questi passaggi e il massaggio tantra per uomini non avrà più segreti!

  1. Create la giusta atmosfera
    Un massaggio lingam richiede tempo e dedizione, e non può essere improvvisato nei ritagli di tempo. Riservate del tempo solo per voi due e preparate l’ambiente in modo che sia rilassante per entrambi. Luci soffuse e candele profumate vi sembrano banali? Non lo sono.
  2. Fatelo mettere nella posizione giusta
    Fate sdraiare il vostro lui supino, dopo avergli messo un cuscino sotto la testa e uno sotto il bacino. Le sue gambe devono essere leggermente divaricate e piegate in modo rilassato. Come se si mettesse in panciolle a far prendere aria ai gioielli di famiglia.
  3. Respirate!
    Per creare la giusta connessione tra di voi, il primo passo è la respirazione. Inspirate a fondo ed espirate lentamente, come se voleste soffiare la vostra energia e il vostro amore in direzione del vostro lui. Chiedete anche a lui di respirare a fondo e con lentezza: le sue sensazioni saranno amplificate.
  4. Usate l’olio da massaggio
    Nei massaggi lingam non c’è niente di rude e la frizione non è prevista: procuratevi un olio per il massaggio erotico e cospargete le vostre mani e i suoi genitali. Sarà tutto più piacevole per lui e per voi sarà più facile eseguire movimenti fluidi e lineari.
  5. Iniziate da lontano
    Il pene è il grande protagonista, ma dovete risvegliarlo poco alla volta. Potete iniziare massaggiando la parte interna delle cosce, spostandovi poi verso inguine e pube. Fate movimenti lenti e morbidi e regolatevi osservando le sue reazioni.
  6. Massaggiate i testicoli
    Avvicinatevi ai testicoli e accarezzateli con movimenti circolari e tenendo le mani a coppa. Chiedetegli se desidera una maggiore pressione: non a tutti gli uomini piace sentirsi schiacciare, ma ad alcuni sì.
  7. È il turno del pene
    Dopo tutti i protagonisti, è finalmente il suo turno. Massaggiate il lingam alternando movimenti e ritmi diversi: andate su e giù con le mani, eseguite movimenti rotatori sull’asta, dedicatevi alla base e poi salite verso il glande e viceversa.
  8. Rallentate quando sta per venire
    Complici l’atmosfera e la celestiale visione di voi che armeggiate lì sotto, l’orgasmo del vostro lui potrebbe non farsi attendere. Prestate attenzione al ritmo del suo respiro e ai suoi movimenti e, quando vi accorgete che sta per venire, rallentate e tornate a dedicarvi ad altre zone. Sono i primi passi perché lui impari l’edging, tecnica che potrebbe tornarvi utilissima tra le lenzuola.
  9. Esplorate il punto P
    Più sacro del pene c’è solo il punto P, ovvero la prostata. Stimolatela dall’esterno massaggiando con polpastrelli e nocche il perineo, ovvero la zona tra testicoli e ano. Poi, solo se lui è d’accordo, inserite un dito (o un anal toy) nell’ano e cercate di raggiungere la prostata, una ghiandola a forma di noce. Massaggiatela delicatamente e con movimenti circolari.
  10. E adesso relax!
    Decidete insieme se volete che il massaggio lingam si concluda con un rapporto sessuale o con un liberatorio orgasmo tra le vostre mani. In ogni caso, alla fine del massaggio erotico rilassatevi entrambi, prendendovi del tempo per dedicarvi alle sensazioni del vostro corpo e per condividere l’esperienza che avete vissuto.

massaggio lingam

2018-08-09 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/08/pann761.jpg