Piedi e feticismo: that’s amore!

In molte immagino avranno un’idea ben chiara di cosa si intenda per fetish e in quante inesplorate forme esso si presenti e venga realizzato. Il feticismo in parole povere è un culto, un’adorazione viscerale per un “feticcio”, un oggetto considerato insostituibile e prioritario su tutte le altre componenti della vita sessuale. Una delle più grandi passioni fetish sono ovviamente le parti del corpo: il seno, i capezzoli, le orecchie, per fare qualche esempio e naturalmente i piediNon c’è un perché né nulla di osceno, solo un desiderio naturale e primitivo che parte dalla testa e si diffonde in tutto lo stomaco, un desiderio che va alimentato per ridestare la propria sessualità.

feticismo piedi

Gli amanti dei piedi hanno bisogno di tatto, odore e sapore per poter provare un orgasmo ed è qualcosa che prescinde anche il rapporto sessuale in sé. Avremmo tante storie da raccontarvi al riguardo ed in futuro lo faremo senz’altro. Sappiate che l’amore per i piedi può averlo chiunque ed in diverse forme. Il vostro avvocato, il giardiniere, il notaio, il salumiere, il barista, potrebbero piacere tanto anche a me. Sappiate che ci sono cacciatori e cacciatrici seriali, che girano il mondo alla ricerca dell’amore: loro, un piede ed un tramonto da mille e una notte. C’è chi mette annunci e chi fa proposte esplicite, c’è chi scopre le carte a rapporto in corso e chi probabilmente non ne parlerà mai a nessuno, chi è disposto a pagare solo per togliere una calza ed inebriarsi di quell’odore, chi ha bisogno di baciare, chi intende farci l’amore in ogni modo. Ma i vezzi non si fermano qui. C’è chi nelle proprie fantasie erotiche distingue tra piede e piede. Chi adora la pulizia e l’igiene, chi lo sporco più impensabile, chi predilige un piede sottile, chi lo vuole enorme, insomma ad ognuno il suo. Quello che va sottolineata e l’impossibilità di godere senza. Senza l’oggetto di culto non esiste sessualità.

Un feticista dei piedi sarà più orientato all’esplorazione degli arti inferiori che ad arrivare al dunque. Le sue zone erogene stanno in una scarpa, ben protette da una calza pronta per essere sfilata. Senza lo stimolo sensoriale e mentale di un piede non c’è eccitazione e non c’è sesso. In fondo è esattamente come l’amore. Senza quello non si va da nessuna parte, e seppure si va, lo si fa in maniere triste e repentina. Il fetish è amore. Nella maniera più assoluta. Vi dichiaro marito e piede. O piede e moglie. Fate voi, insomma.