Pre+cheating=preating: tradimento sì o tradimento no?

Cosa consideri tradimento? Il solo pensiero, un messaggino di troppo o le mutandine per terra? Quando si è ancora in tempo per fermarsi e quando invece vale la pena andare a fondo? Siamo noi a stabilire i confini, solo che a volte, quando ci conviene, li spostiamo un po’ più in là per illuderci di avere tutto sotto controllo e poterci divertire senza conseguenze.

La fase subito prima del tradimento

È il caso del preating, il pre-cheating, cioè quando flirti senza sapere di flirtare e ufficialmente non ti si può dire niente perché “sei solo stata gentile”. Quello che accade al corpo, però, è l’equivalente dell’innamoramento: sei drogata di PEA, non dormi, mangi poco, senti le farfalle nello stomaco, sei su di giri, euforica, luminosa. Se però il tuo fidanzato ti becca, non hai fatto niente, al massimo eliminato qualche frasetta equivoca da WhatsApp. Non agisci in malafede, non menti sapendo di mentire. Menti prima a te stessa, dicendoti che vuoi solo farti corteggiare ma che è un giochino innocente che presto finirà e deciderai tu come e quando.

preating-evidenza

Ci passiamo tutte/i

Il preating colpisce 1 coppia su 2 e nel 20% dei casi anche più di una volta nell’arco della relazione. Solitamente dopo i primi due anni, quando da un punto di vista più strettamente biologico si conclude la cosiddetta fase dell’innamoramento. Secondo il prof. Emmanuele Jannini, docente di sessuologia medica, andrologia ed endocrinologia all’Università Tor Vergata di Roma, la natura del tradimento differisce molto tra uomini e donne: se i primi lasciano “aperta” la relazione in corso e tendono a mettere il piede in due scarpe, le seconde chiudono la porta emotiva con il partner aprendola ad un altro. Ergo, se danno corda alle avances di qualcuno in maniera continuativa e non una tantum, è perché è già avvenuto un distacco emotivodovuto a qualche mancanza, incomprensione, un conflitto mai risolto.

Preating è già tradire?

Il preating corrisponde all’infedeltà emotiva o a quello che spesso definiamo “tradimento mentale”? Non proprio, diciamo che sono i passi immediatamente prima, quando non sei ancora cosciente di fare qualcosa di “male”. Non è neanche micro-tradimento, il tradimento online di chi fa tutto ma senza vedersi, toccarsi, fare sesso, dove però l’intimità può essere pari se non maggiore a quella di due fidanzati. Il preating è più subdolo: non lo individui, non lo circoscrivi e, quindi, non lo fermi.

Come riconoscerlo

Innanzitutto non negare l’evidenza. Se tutti i giorni, per il semplice gusto di farlo e non per motivi di lavoro o bisogno reale, ti scambi chat intere dove non riesci a non rispondere e a ogni botta e risposta senti l’adrenalina salire, non è un amico. Questo non fa di te una meretrice, ma lui non è un amico. Ti piace essere corteggiata? Certo certo, ma finire sotto un treno è un attimo. Ah, altra cosa: se cancelli perché “non stai facendo niente, ma il tuo ragazzo è geloso” sono balle. Le cancelli perché sai anche tu che, nei suoi panni, t’imbufaliresti come uno gnu. Se ti fai scrivere cose equivoche e rispondi in modo ammiccante è perché ti piace. L’altro, la situazione, tutto. E sarà difficilissimo tornare indietro.

Cosa fare

I possibili scenari

Sicuramente non potrai rimanere nel limbo in eterno, perché: 1. Il tuo fidanzato/a se ne accorgerà e si stuferà; 2. Si stuferà prima l’altro/a, specie se troverà di meglio; 3. Il preating seguirà il suo corso naturale, trasformandosi in tradimento vero e proprio. Il nostro consiglio allora è quello di chattare giusto il tempo che serve a capire se effettivamente ti stai guardando intorno e manca qualcosa nella tua relazione, dire poi al tuo fidanzato/a in maniera pacata, razionale e non recriminatoria che sì, forse avresti bisogno di maggiori sicurezze, proposte o attenzioni ma che sei disposta anche tu a migliorarti laddove servisse, darvi il tempo di litigare, chiarire, fare dei passi avanti.

Potrebbe non essere un male

Se pensi che la tua storia non meriti di finire, questa è l’unica cosa che puoi fare: troncare con l’altro in maniera netta e senza troppi chiarimenti – un po’ come se smettessi di fumare o ti privassi del tuo cibo preferito – e provare a migliorare il tuo rapporto. Se invece stai solo cercando un alibi per interrompere una relazione già compromessa e ne sei sicura, allora esci con l’altro per capire se all’affinità virtuale corrisponde un’affinità intellettuale ed emotiva, ma senza fare sesso, complica tutto. Se avete un terreno comune, ti piace tanto e vorresti uscirci sempre, vale la pena andare a fondo. Non senza prima aver lasciato l’altro.

Detto questo, magari esistesse una ricetta. Le relazioni sono complicatissime e bisognerebbe vedere caso per caso, ma questo è quello che diremmo all’amica che si trovasse nella situazione più stereotipica. E ce l’abbiamo di fianco, non credete!

2018-11-02 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/10/preating-mobile.jpg