Prurito intimo: come evitare l’irritazione vaginale

I’ve got an itch to scratch, I need assistance cantava la grandiosa Susan Sarandon aka Janet nel Rocky Horror Picture Show. Il prurito intimo a cui faceva riferimento lei, però, era scaturito dalla vicinanza con il muscle man Rocky. Quello di cui vi parleremo qui, invece, è un argomento pruriginoso nel senso letterale del termine: il prurito vaginale. Il prurito intimo può essere esterno (prurito vulvare o prurito clitoride) o interno (prurito vaginale) a seconda delle cause che lo provocano. Ecco le più frequenti cause dell’irritazione intima e, of course, i rimedi.

prurito intimo

Prurito intimo esterno

Prurito alle grandi labbra o grattarola in zona clitoride? Le principali indiziate sono le vostre abitudini di tutti i giorni. Primo possibile colpevole: l’igiene intima. Ovvio, un’igiene intima accurata è fondamentale per garantire il benessere di vulva e vagina, ma lavaggi troppo frequenti e con l’utilizzo di detergenti aggressivi (cioè con un pH che non rispetta l’acidità dell’ambiente intimo femminile) o ricchi di profumi possono irritare le delicatissime mucose della vulva. Come suggerisce la ginecologa Alyssa Dweck nel suo vademecum The Complete A to Z For Your V, meglio scegliere detergenti intimi privi di profumo e utilizzarli non più di una o due volte al giorno. Bisogno di rinfrescarvi? L’acqua sarà sufficiente! Altre colpevoli possono essere le vostre mutande: se strette e/o sintetiche possono “soffocare” la vostra vulva e causare prurito intimo esterno. Non dimentichiamo, poi, la coscienza sporca della depilazione (eliminare i peli diminuisce la barriera protettiva della vulva, da una parte, e la ricrescita è dannatamente irritante, dall’altra) e degli assorbenti: gli assorbenti esterni, a causa degli agenti sbiancanti con cui sono trattati, delle formulazioni “anti odore” e della parte adesiva, lasciano macerare la vulva in un ambiente umido che favorisce la proliferazione di batteri e irrita la pelle. Tutti inconvenienti che la coppetta mestruale (per dirne una a caso!) non presenta. Pensateci!

Coppetta Mestruale by Fun Factory

Fun Cup Kit A+ B

Fun Cup Kit A + B di Fun Factory sono due coppette mestruali di diverse dimensioni, perfette per tutte le donne che non riescono a decidere quale sia la propria taglia... intima, o ideali da alternare a seconda del momento del ciclo (e dell'altezza della cervice). Scopri tutta la rivoluzionaria praticità della coppetta mestruale e vivi il ciclo in modo... FUN!

Scopri di più!

Prurito vaginale

Il prurito intimo esterno è il tipo di prurito intimo più frequente e a cui è più facile porre rimedio. Quando il prurito è invece un po’ più su, bisogna prestare ancora più attenzione. A causare bruciore e forte prurito vaginale è quasi sempre la vaginite, ovvero l’irritazione vaginale, che comprende una serie di possibili infezioni. Le più famose (a discapito delle 9 donne su 10 che almeno una volta nella vita ne sono colpite) sono la vaginosi batterica e la vaginite da funghi, ovvero (principalmente) la candida. Prurito intimo e perdite gialle sono fanno propendere per la prima, prurito e perdite bianche maleodoranti e simili a ricotta, invece, per la seconda. Altra possibile causa di vagina irritata e pruriti intimi potrebbe essere l’allergia al lattice: se notate la comparsa del prurito intimo dopo un rapporto in cui avete usato un preservativo, il responsabile potrebbe essere proprio il lattice. Rinunciare al sesso protetto? Niente affatto: basta scegliere preservativi anallergici per non vedere la propria vagina trasformata in un campo di ortiche.

Preservativi Anallergici by Durex

No Latex

No Latex di Durex sono i preservativi classici in tutto, tranne che nel materiale: realizzati in polisoprene, sono preservativi anallergici, perfetti per chi cerca un sesso sicuro e latex free!

Scopri di più!

Prurito genitale: no alle unghie, sì ai rimedi giusti

Quando il prurito intimo chiama, è difficile non rispondere con vigorose grattate che ci fanno sembrare ruspanti cowboy texani. Ma la soluzione, come potrete immaginare, non è questa. Grattarsi, anzi, peggiora solo l’irritazione. Se a tormentarvi è il prurito intimo esterno, come prima cosa rintracciate la causa (o le cause) e ponete rimedio. Potete chiedere in farmacia una crema per il prurito intimo o sciacquarvi con acqua in cui avrete sciolto qualche goccia di calendula o tea tree oil, per avere un sollievo immediato. Per la vaginite, invece, è meglio rivolgersi a uno specialista che possa rintracciarne l’origine e determinare la terapia migliore da seguire.

2018-07-06 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/07/prurito-intimo-evidenza.jpg