Quello che le donne non dicono: il linguaggio del corpo femminile

Siamo così, dolcemente complicate. Lo sappiamo bene, e lo sanno anche gli uomini, che non riuscendo a capire quello che diciamo loro a parole (o che pensiamo di dire, in modo chiaro e inequivocabile) tentano il rifugio nell’audacia, cercando di disambiguare le nostre intenzioni osservando il linguaggio del corpo femminile. Soprattutto nella delicatissima fase del corteggiamento, quando il maschio cerca rassicurazioni per evitare di dichiarare il proprio amore ed essere, per tutta risposta, friendzonato. Ma esiste un dizionario affidabile dei segnali del corpo femminile?

linguaggio corpo femminile

Segnali del corpo femminile: come capire se le piaci (e fargli capire che ti piace)

No, non esiste, ci dispiace per voi. Esistono però una serie di segnali del corpo femminile che, se adeguatamente contestualizzati, possono aiutare anche il più tonto dei maschi a capire se la donna che gli sta di fronte è follemente innamorata (o quantomeno propensa a farci un pensierino) o non ne vuole assolutamente sapere. Ecco i segnali femminili a cui prestare attenzione (e quelli da enfatizzare, se siete dall’altra parte della barricata e volete far capire a lui che ci state di brutto).

  1. Toccarsi i capelli
    I capelli sono uno degli strumenti di seduzione più potenti, simbolo di femminilità dalla notte dei tempi (pare che una lunga e folta chioma sia interpretata dal cervello maschile come segnale di abbondanza di estrogeni). E una donna che si tocca i capelli è uno dei segnali più chiari di tentativo di seduzione, sia che giocherelli maliziosamente con una ciocca (se lo sta facendo mentre studia o lavora è solo nervosa e non marpiona) sia che si scosti la chioma, lasciando scoperti collo e spalle.
  2. Mordersi le labbra
    Questo è un altro dei segnali del corpo femminile che tradizionalmente viene associato alla disponibilità sessuale. Attenzione però, uomo: mordicchiare le labbra può essere un invito a una strepitosa limonata tanto quanto un sintomo di agitazione e disagio (o il tentativo di rimuovere fastidiose pellicine).
  3. Mantenere il contatto visivo
    Se la vostra interlocutrice vi guarda distrattamente o rivolge lo sguardo altrove, difficilmente sarà rapita dal vostro charme. Se invece vi guarda negli occhi o, ancor meglio, attua la triangolazione visiva (sposta cioè lo sguardo dagli occhi alla bocca e poi torna su), le probabilità che le interessiate aumentano. Se poi mantiene il contatto visivo a lungo potete quasi iniziare a stappare lo champagne.
  4. Toccarsi il seno o il collo
    Seno e collo sono zone erogene femminili chiave. Se lei, mentre vi parla o mentre le parlate, si sfiora il collo o il seno, è possibile che stia cercando di spostare la vostra attenzione su quelle parti strategiche del suo corpo.
  5. Accavallare le gambe
    Vi dice niente Sharon Stone in Basic Instinct? Certo, che una lei vi lasci intravedere le pudenda mentre accavalla le gambe non è molto probabile (e in quel caso potreste ritenere a ragion veduta che stia cercando di sedurvi), ma donne con gambe accavallate è più semplice trovarne. In generale accavallare le gambe è un modo per sfoderare una delle altre armi di seduzione femminile, ma farlo indirizzando il piede verso l’interlocutore equivale a dire “voglio te”. O almeno, così ci dicono!
  6. Toccare l’interlocutore
    Abbiamo visto che toccarsi il seno o toccarsi i capelli è un modo per attirare sensualmente l’attenzione. Ma se l’oggetto dei tocchicciamenti è l’interlocutore? Ottimo segno: se lei cerca il contatto fisico vuol dire che il suo interesse nei suoi confronti c’è, ed è palpabile. È un segnale di grande apertura, diametralmente opposto a segnali di chiusura come mantenere la distanza e tenere le braccia incrociate (il significato è quello di creare una barriera con chi si ha davanti).

Linguaggio femminile: non solo parole

Quelli che abbiamo appena elencato sono solo i principali (e più eclatanti) segnali delle donne. Ma se è pur vero che il linguaggio non verbale riveste un ruolo fondamentale nella comunicazione (già nei primi anni ’70 lo psicologo statunitense Albert Mehrabian aveva ipotizzato che la comunicazione non verbale influisce per il 55% mentre quella verbale solo per il 7%), è altrettanto vero che il linguaggio del corpo femminile va contestualizzato. Se abbiamo visto che le braccia incrociate sono traducibili per lo più con un no way, è altrettanto vero che se ci sono -10° potrebbero semplicemente servire per preservare lo stomaco da una congestione. Insomma, uomini, prima di decidere se tentare la sorte e baciare la ragazza che avete invitato a uscire, cercate di accumulare almeno 3 dei punti sopraelencati. E, nel dubbio, chiedete l’autorizzazione. Non sarà romantico come in un film, ma dopotutto consent is sexy!

2018-05-10 MySecretCasehttps://skin.mysecretcase.com/frontend/default/vigoshop/images/mysecretcase-shop-online-piacere-donne.svg https://www.mysecretcase.com/blog/wp-content/uploads/2018/05/linguaggio-corpo-femminile-evidenza.jpg