Quando il sesso si fa smart: le migliori sexy app del 2014

Under Kamasutra, Sessualità

Se negli States la “Tinder addiction” ha mietuto vittime illustri (come la snowboarder Jamie Anderson, che ne ha confessato l’uso spasmodico dietro le quinte di Sochi) e ha raggiunto milioni di utenti nell’arco di sei mesi al punto da far gridare il New York Times all’emergenza sociale, in Italia la regina indiscussa delle app sul sesso rimane Grindr, pensata per incontri fugaci tra omosessuali, ma utilizzata moltissimo, un po’ per curiosità un po’ per gioco, anche dalle loro amiche più intime. Nel nostro Paese il sesso femminile sembra infatti molto più disposto a divertirsi e a sperimentare con chi conosce già, che non a tentare approcci sessuali con sconosciuti, sebbene si tratti di una delle fantasie erotiche più diffuse. Al di là del dating online, il cui ultimo prodotto “Pure” ha appena ottenuto l’imprimatur di Apple ed è già scaricabile gratis sull’AppStore, esiste già da qualche anno tutto un mondo di applicazioni sexy molto più giocose, utili e meno compromettenti del pur intrigante sesso glocal tra sconosciuti.

app-sessuali

DOWN – sfugge il motivo per cui abbiano cambiato il già fortunato nome “Bang with friends”in favore del ben poco lusinghiero “Down”, tuttavia si tratta della sexy app più scaricata in Italia. Funziona così: la scarichi, ti registri tramite Facebook ed indichi gli amici con cui intraprenderesti una scappatella o una vera e propria relazione. Le tue reali intenzioni saranno rivelate solo se l’interesse sarà corrisposto. Leggera e naïf, di rado porta al vero incontro sessuale.

GIOCHI EROTICI DI COPPIA– compendio di giochi più o meno conosciuti e pensati per incentivare la creatività e ravvivare la monotonia sotto le coperte; presenta un’estetica molto curata e ispirata alle plance dei giochi di società anni ’80. Immancabile quello della bottiglia.

SEXY VIBES– con oltre 1.500.000 di download, si qualifica come una delle prime 5 app al mondo preferite dalle donne. Lo smartphone vibra e non si tratta della suoneria. Vi si possono impostare e regolare molte altre funzionalità legate alla sfera del piacere.

SEX DRIVE– vero e proprio amplificatore della carica erotica, si serve dei toni binaurali, ovvero di battiti generati nel cervello attraverso l’ascolto simultaneo di suoni di diversa frequenza, per secernere estrogeni ed altri ormoni funzionali all’ottenimento del piacere. Un’applicazione, insomma, studiata per aumentare la libido.

69 PLACES– questa Lonely Planet del sesso consiglia 99 location divise in 6 categorie (casa,spazi all’aperto, posti pubblici, mezzi di trasporto, centri sportivi e luoghi oscuri), dove poterlo fare in maniera agevole in giro per il mondo.

KNOW SEXUAL HEALTH – dalla prevenzione, alla diagnosi, alla geolocalizzazione della clinica più vicina, si tratta del primo vademecum digitale interamente dedicato alla salute sessuale. Fondamentale.

LOVE MAPS – ammirevole anche se forse un po’ troppo pretenziosa, quest’app sviluppata dai coniugi Gottman ha trovato in “love map” la chiave del successo matrimoniale. La mappa, risultante delle esperienze e delle fantasie del partner, sarà tanto più completa quanto più sarai a conoscenza del mondo interiore di tuo marito; una percentuale quantificherà il livello di impegno profuso a tenere vivo il rapporto di coppia.

Esistono inoltre decine di applicazioni per sperimentare nuove posizioni (iKamasutra, Sex Position), per conoscere il proprio livello di conoscenza sessuale (What do you know about sex?) e per annotare e segnalare le prestazioni e le“dimensioni” del proprio partner (SexLog, Mysexlife, Lulu); dopo una prima casuale incursione negli store iOS o Android, si dispiegherà un’offerta di esperienze talmente vasta da non poter ripensare al sesso reale senza aiuti e suggerimenti tutti virtuali.

Pronti a scaricare? Non la vostra partner, ovviamente.