Tra burlesque e fetish: Betony Vernon

Under Bondage e Fetish

BetonyVernon

L’erotismo che si incrocia a nuove visioni del piacere sessuale, stimolazioni sensoriali e design di alta qualità. Ornamenti e gioielli da esposizione tra burlesque e fetish, tutto questo è Betony VernonLe sue collezioni di gioielli erotici, vere e proprie opere d’arte esposte nei musei di tutto il mondo, inneggiano alla primitiva riscoperta del piacere, un piacere mentale che concentra tutte le zone erogene in una. Il corpo umano. Un’unica enorme zona erotica da esplorare e ritrovare. Così come nell’antichità, i giorni di culto servivano a celebrare ed inneggiare alla sacralità del piacere e alla gioia della fecondità sessuale, le opere della Vernon sono dei feticci per intenditori, oggetti di culto in pieno stile teorico fetish dai quali ritrovare tutta la carica erotico sessuale che ci occorre per viver al meglio ed in maniera libera il sesso. Contro una società fatta di proibizioni e tabù arrivano le sue linee sado-chic, anelli piumati, palline vaginali, collari-frustini, manette bondage in acciaio e tessuto, petting ring per la masturbazione maschile e tanto tanto altro, per indossare questa nuova frontiera di sex toys, oltre ogni aspettativa e richiesta.

Vernon2

Sex jewels dunque, opere ambite e richiestissime dalle star di tutto il mondo: Lady Gaga, Angelina Jolie e Christina Aguilera, tanto per farvi qualche nome. Ma Betony e anche tanto altro, famosissime alcune sue sculture in marmo come Origin Chair, una seduta in edizione limitata dedicata agli amanti e Origin, maxi opera di tre metri che vuole rappresentare un portale da attraversare fisicamente per compiere un vero e proprio viaggio verso sé stessi e verso il mondo, alla riscoperta della propria anima. I lavori sono stati esposti in occasione della mostra Kama, sesso e design alla triennale di Milano nel 2013, per rappresentare nuovi modi e singolari interpretazioni della sessualità. Ma non solo, per Betony bisogna celebrare innanzitutto l’amore. L’amore come sentimento puro o come feticismo intenso. L’amore per una parte del corpo, per un oggetto, per una persona che possa farci compiere un viaggio all’interno di noi stessi, tanto da riscoprire la nostra vera sessualità assopita, ecco il compito che questa donna rivoluzionaria si propone di compiere. E noi non possiamo che schierarci con lei. Siamo e saremo sempre per l’amore, l’amore assoluto che viene e verrà sempre prima di tutto.