Womanizer vs Satisfyer: la guida definitiva

Under Sex toys

Il prodotto dell’anno? Il succhia-clitoride, senza alcun dubbio. Se però fino a qualche mese fa potevamo contare solo su Womanizer quale depositario esclusivo di questa nuova stimolazione, dopo poco è stata la volta di Satisfyer e recentemente anche dell’americano California Exotics. I titani in lotta, però, rimangono i primi due e scegliere tra l’uno e l’altro può prendere le sembianze di un dubbio amletico: vuoi più bene alla mamma o al papà? Oddio.
Purtroppo quando si tratta di sex toys, anzi di piacere, è davvero tutto molto soggettivo. Dipende dall’anatomia, dalla sensibilità, dai gusti, dalla psicologia, ma soprattutto è questione di priorità: meglio un sex toy economico e funzionale o più elegante ed accessoriato? Sono scelte di vita, come la macchina nuova. Anche se nulla vieta, in questo caso, di provarli tutti. Vediamo un po’ le differenze tra i vari modelli per capire quale possa fare al caso vostro.

womanizer vs satisfyer

SE TU…

  • Vuoi immergerlo nell’acqua o ti interessa che il prodotto sia ben fatto: Womanizer Pro40 o Womanizer Plus Size

  • Hai bisogno di comfort, flessibilità e maneggevolezza: Womanizer Pro40 e Womanizer Plus Size

  • Sei semplicemente curiosa e vuoi vedere se funziona: Satisfyer 1

  • Cerchi una stimolazione intensa ma non ti puoi permettere il Womanizer Pro40: Satisfyer 2

  • Non hai problemi di presa, non hai le mani piccole e vuoi il massimo della qualità: Womanizer W500

  • Lo vuoi ricaricabile ma non ti puoi permettere il Pro40: Satisfyer Pro2

  • Desideri una stimolazione localizzata ma hai un clitoride ipersensibile: Womanizer Pro40

COSA SAPERE SUI WOMANIZER

  • Ha una tecnologia basata su pulsazioni ad aria pressurizzata e non sull’effetto-vuoto

  • Sott’acqua l’effetto di risucchio è maggiore, anche se lieve. Non aspettatevi un Black&Decker

  • Womanizer W100 è ormai fuori produzione

  • Womanizer W500 sarebbe perfetto se non fosse per i pulsanti + e – localizzati sul retro del toy, in una posizione difficile da manovrare. La forma corta e schiacciata lo rende anche poco comodo da tenere in mano

  • Womanizer Pro40: semplicemente perfetto. Costa meno dei modelli precedenti, in particolare del W500, ma è impermeabile e più silenzioso. È stato il primo ad avere una testina XL inclusa nella confezione

  • Womanizer Plus Size: il più ergonomico in assoluto grazie al suo manico extra lungo, sulla cui punta sono posti i pulsanti + e –. Molto pratico

  • Womanizer 2GO: bellissimo ma molto più grande di quanto si pensi. Lo spacciano per un sex toy da borsetta, ma in realtà assomiglia a un vero e proprio vibratore. È sì travel-friendly ma solo perché l’unico pulsante di accensione e cambio-intensità va premuto a lungo prima che il toy si attivi. Il livello più basso è più potente di tutti i livelli 1 degli altri succhia-clitoride

COSA SAPERE SUI SATISFYER

  • Alle intensità maggiori il motore dei Satisfyer ricorda quello dei vibratori, quindi non proprio silenziosissimo

  • Satisfyer 2 è il giusto compromesso tra il sex toy di lusso e quello accessibile: elegante, funzionale, maneggevole, efficace, ma soprattutto molto molto economico, il corrispettivo “cheap” del Womanizer Pro40

  • Satisfyer 1 è ancora a batteria e super-basic: va benissimo se non avete grandi pretese e volete solo provare a vedere se questo nuovo tipo di stimolazione fa per voi

  • Satisfyer Pro Penguin: l’angolo punta-manico è molto ampio, con il risultato che il corpo del toy, per avvicinare la testina al clitoride, rimane un po’ lontano (e con lui la mano che lo tiene). Non il massimo se avete le braccia corte, anche perché è corto e compatto e va tenuto saldamente

I vincitori di questa sfida? Womanizer Pro40 e Satisfyer 2. Oh no, un altro dilemma.