Ballerai tra le stelle

“Lei, ballerà, tra le stelle accese, e, scoprirà, scoprirà, l’amore, l’amore dispera-a-to. ah, ahah, ah”: circondata dall’alto volume della discoteca, volteggi e canti, dissimulando i gemiti che con una certa perversa astuzia lui ti sta provocando con un nuovo gioco appena comprato per voi: le mutandine vibranti. Non ti ha svelato subito i suoi piani: all’inizio ti ha solo chiesto di indossare il perizoma in pizzo, custodendo il vibratore tra le tue gambe, e ti ha invitata in un locale. Sei entrata, vestita in modo innocente, ma ancora più sensuale. L’hai cercato con lo sguardo, senza trovarlo. Hai aspettato, iniziando ad annoiarti. Poi un messaggio: “Non te ne andare”. Quando è iniziata la canzone, e hai sentito quella scossa pervaderti all’improvviso, hai capito quale fosse il suo gioco e subito ti sei eccitata. Hai iniziato a ballare, mentre il vibratore nascosto nelle mutandine trasformava le note in vibrazioni perfettamente ritmate sul tuo clitoride. Quando lui è apparso, il tuo battito è aumentato, e quando poi ti ha toccata, alzando al massimo il volume, l’orgasmo è stato uno shock.