Un anello è per sempre

“Scusami amore, non volevo, giuro”. È la terza volta di fila ormai e se tu sei tranquilla, assolutamente fiduciosa che si tratti di un momento, lui ha cominciato a farsene un cruccio. Neanche la scusa - vera - dello stress a lavoro sembra convincerlo più, al punto che stamattina non ti ha nemmeno invitato sotto la doccia, come fa sempre. Decidi allora di prendere in mano la situazione. Afferri il cellulare, scegli su mysecretcase.com l’anello vibrante che hai puntato già da qualche tempo, quello in silicone medicale blu elettrico dalla bombatura vellutata, e gli invii un whatsapp con il link: “Questo è l’unico anello che voglio”. Lui sembra non capire e tu incalzi: “Era solo per avvisarti, penso a tutto io”. L’indomani, al ritorno dal suo viaggio di lavoro, ti fai trovare nella vasca, sommersa dalla schiuma, con 4-5 candele profumate alla vaniglia lungo il bordo. Con la scusa di un bacio, lo tiri per la cravatta e lo fai cadere sopra di te, dentro la vasca: “Shhh, lasciati andare”. Le grinze della camicia bagnata sul suo petto ti fanno tremare. Lo spogli, mentre con la lingua lambisci i suoi lobi, il suo collo, raccogliendo le gocce sulle sue labbra. Nel frattempo, sotto gli strati di schiuma, tu nascondi la tua sorpresa. Il suo pene già preme contro di te quando allarghi l’elastico dell’anello più che puoi e lo infili fino in fondo, la bombatura rivolta verso l’alto. Lo agevoli nei movimenti, facendolo entrare e uscire lento mentre quella dolce sporgenza di velluto vibra contro il tuo clitoride. In quel trionfo morbido di carne, schiuma, fluidi e vibrazioni, il culmine è a un soffio. E mentre lui continua, ora più veloce e deciso, tu sprofondi in un letto di piacere soffice e senza fine. Tu per prima, lui chissà. Sorridi.