Spedizione gratuita sopra i 25€ Pacco anonimo per Vibratore Clitoride Pagamento in contanti Assistenza clienti 0287368330
Vibratore Clitoride

Vibratore Clitoride

Il vibratore clitorideo? È lui, l’unico e il solo a stimolare infallibilmente il clitoride grazie alla sua punta sottile e precisa. Indicati anche per massaggiare pube, capezzoli, pene, testicoli ed altre zone erogene, i vibratori clitoridei sono la scelta più indicata per le amanti della masturbazione femminile e per coloro che solitamente raggiungono più facilmente l’orgasmo clitorideo rispetto a quello vaginale. Da Lelo a Jimmyjane, su MySecretCase trovare il vibratore clitorideo perfetto sarà un gioco da ragazze!

Filtro
Leggi tutto

1-18 di 175 Prodotti

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. ...
  9. 10

1-18 di 175 Prodotti

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. ...
  9. 10
Carica altri prodotti

IL VIBRATORE CLITORIDE

Il vibratore per clitoride o vibratore clitorideo è un vibratore la cui forma e i cui movimenti sono pensati appositamente per massaggiare delicatamente il clitoride, la più importante delle zone erogene femminili. Mix perfetto di design, sensualità, tecnologia e piacere, il vibratore clitoride non è solo il miglior maestro per chi ancora non conosce a fondo il proprio corpo e ha sempre nutrito un certo imbarazzo nei confronti della masturbazione, ma contribuisce anche a scatenare le fantasie erotiche più sfrenate. Non c’è niente di meglio che lasciarsi avvolgere dal piacere incontrastato della stimolazione clitoridea con un massaggio via via più intenso da parte del partner! I vibratori clitoridei, al contrario di molti uomini, sanno sempre come e dove toccare. Dopo averli provati la prima volta, rimangono nel cuore e... anche un po’ più giù!

TIPOLOGIE DI VIBRATORE PER CLITORIDE:

Tondi, allungati, creativi, eco, giocosi, mini, impermeabili, tutti carinissimi, sono dei veri e propri accessori di design che vorrete sempre tenere in mano e mostrare alle amiche. Si mimetizzano tra i mille altri oggetti al punto da non sembrare neanche dei sex toys, come nella linea Make Up di ScreamingO, ad esempio, dove mascara, rossetto e pennello in realtà sono dei mini-vibratori e massaggiatori clitoridei adatti anche per la stimolazione dei capezzoli. O le divertentissime paperelle di BigTeazeToys, tranquillamente confondibili con i toys tutt’altro che sex delle vasche da bagno per bambini. Il vibratore clitoride più prezioso? Twenty One Vibrating Diamond di Bijoux Indiscrets. Dopotutto non era forse la stessa Marilyn a cantare che "i diamanti sono i migliori amici delle ragazze"? 

BREVE STORIA DEL CLITORIDE:

Povero clitoride, è sempre stato bistrattato. Sia dagli uomini, ossessionati dagli scavi in profondità per raggiungere il mitico punto G o semplicemente troppo presi da se stessi, che dalle donne, non sempre consapevoli delle enormi potenzialità del loro stesso corpo. Il primo ad aver dedicato un trattato scientifico alle funzionalità del clitoride è stato un certo Professor Kobelt, nel 1844, ma nessuno l’ha mai molto considerato. Finché non è arrivato Freud che, se da una parte ha distinto l’orgasmo vaginale dall'orgasmo clitorideo, dando a quest’ultimo finalmente un briciolo di dignità ed autonomia, poi lo ha riaffossato definendolo “immaturo, infantile e nevrotico, tipico dell’adolescenza”. Dopo di lui, di nuovo, ignoranza. Se nel 1945 per Helen Deutsch l’unico orgasmo della donna era il parto, nel trasgressivo 1968 Jane Sherfey sosteneva che la donna fosse sessualmente insaziabile a prescindere da ogni stimolazione o penetrazione. Solo nel vicinissimo 1998 l’urologa Helen O’Connell ha riportato in auge le esatte caratteristiche fisiologiche del clitoride, attirando l’attenzione di altri esimi professori e sessuologi e facendolo diventare finalmente oggetto di studio scientifico. L’importante, al di là di trattati e trattatelli, è che siate voi a conoscerlo bene. In caso contrario no problem, affidatevi ai vibratori clitoridei, vi aiuteranno loro!

COME FUNZIONA IL CLITORIDE?

Il clitoride, o meglio “la” clitoride (il termine è sempre stato femminile prima che s’imponesse il corrispettivo francese al maschile), non è solo un “bottone” da premere e massaggiare, ma una struttura erettile complessa costituita da due corpi cavernosi (che si dice si avvolgano intorno alla vagina quando sono eretti), due crus (organi erettili che si diramano dal corpo del clitoride), due bulbi vestibolari e da un vero e proprio glande, cioè la parte solitamente visibile. Sono le innervazioni del clitoride, profonde fino a 10 centimetri, ad attivare le contrazioni e a scatenare l’orgasmo. La nota più interessante è che dal punto di vista embrionale il clitoride ha la stessa origine del pene e che per questo viene chiamato “pene arcaico”. Insomma, per quanto il nostro sia un po’ piccolino, non è solo una prerogativa maschile!

Recentemente è stato scoperto che da un punto di vista strettamente fisiologico le contrazioni dell’orgasmo vaginale e dell’orgasmo clitorideo sono le stesse e che in realtà l’orgasmo vaginale non è altro che il raggiungimento dell’orgasmo clitorideo attraverso la penetrazione vaginale. Quindi, sia che si penetri, sia che si stimoli il solo clitoride, il risultato non cambia: l’orgasmo è lo stesso. A cambiare è solo la sensazione dovuta alla presenza o meno nella vagina di un corpo esterno che può alterare la percezione delle contrazioni, “libere” in caso di stimolazione clitoridea, “ostacolate” dal pene in caso di penetrazione vaginale.

COME USARE IL VIBRATORE CLITORIDE PER RAGGIUNGERE L'ORGASMO:

Innanzitutto il clitoride vuole dolcezza. L’ideale è inumidire con un po’ di lubrificante la punta del vibratore e appoggiarlo poco sopra la punta del clitoride, vale a dire il glande, che poco a poco arriva a scoprirsi uscendo dal prepuzio che lo avvolge. Se stimolato troppo energicamente, il glande rimane dentro il prepuzio e non si scopre. Massaggiate quindi delicatamente la zona, anche il monte di Venere, con movimenti circolari di oggetti dalla punta arrotondata, come ad esempio Alia di Lelo.

CLITORIDE D'ARTISTA:

Il sesso non è solo penetrazione e la masturbazione non è solo autoerotismo. Toccarsi può essere l’unico modo per conoscere la meccanica e la specifica conformazione del nostro corpo, senza contare che una donna che non si conosce, di rado sa aiutare il partner a darle il piacere che merita. Per “alfabetizzare” sul clitoride, ancora sconosciuto a molte donne che reputano la masturbazione una pratica imbarazzante, mortificante e peccaminosa, l’artista Sophia Wallace ha avviato il progetto “Cliteracy”, letteralmente “l’alfabetizzazione del clitoride”. Si è trattato di un’installazione in scala monumentale delle “100 leggi naturali” sul clitoride, cioè insegne con dati scientifici, informazioni storiche e citazioni dal mondo dell’architettura, del porno, del diritto e della cultura pop. Le scritte e i poster recanti queste “leggi” dopo una prima esposizione in una galleria dalle mura immacolate, sono stati poi affissi sui muri di New York in modo da essere letti da tutti i passanti, e un clitoride d’oro ad altezza d’uomo, chiamato “Rodeo Clit”, è stato esposto ad un festival di arti performative. Un’operazione di sensibilizzazione ed informazione geniale, vero? Ora tocca a voi insegnarlo alle vostre amiche più inesperte!

CONSEGNA ENTRO: 2 maggio

Consegna garantita entro: 2 maggio

pacco anonimo

Pacco anonimo

consegna gratuita

Spedizione gratuita sopra i 25€

    4.9/5 14.491 Recensioni

    chatta con noi

    Chatta!